MOZIONE PER I PICCOLI IN ASILO NEI PAESI SVANTAGGIATI.
E PIAZZA RINGRAZIA PANDIANI

PIAZZA MAUROMILANO – Oggi in Consiglio Regionale si è discussa la mozione 51 proposta dal consigliere Mauro Piazza che ha come argomento la possibilità di iscrizione alle scuole per l’infanzia per i bambini in età 2-3 anni nelle sezioni ordinarie della scuola dell’infanzia ubicate nei Comuni classificati con livello di svantaggio medio ed elevato e che presentano situazioni di marginalità socio-economica e infrastrutturale.

Mauro Piazza: “La sollecitazione alla presentazione di questa mozione mi è arrivata dal mio territorio, ricco di zone montane disagiate. Il problema è nato dalla sentenza della Corte Costituzionale sollecitata dalla Regione Toscana che ha sollevato il problema di conflitto di attribuzioni sulla materia annullando la legislazione nazionale. E’ la Regione che deve quindi legiferare sulla materia, e vi è una notevole importanza di colmare il vuoto legislativo ora in atto. Mantenere le scuole dell’infanzia nelle zone disagiate è fondamentale per il contrasto allo spopolamento delle zone montane, motivo per cui la possibilità di far iscrivere i bambini in età 2-3 anni, e non solo dopo i 3 anni, risulta fondamentale per la sussistenza di un numero di iscrizioni che permetta di tenere in vita le sezioni.”

“Ringrazio il sindaco di Tremenico, Pierfranco PANDIANI PFPandiani, che mi ha sollecitato il problema e mi ha aiutato a scrivere il testo della mozione con precisi e motivati riferimenti” ha commentato Mauro Piazza.

“Ringrazio l’assessore Valentina Aprea che ha accolto la mozione presentata e ha ricordato che: Regione Lombardia si è già mossa per far in modo che gli asili in zone disagiate possano accogliere bambini in età 2-3 anni. Il servizio verrà garantito estendendolo ai comuni montani così come richiesto dalla mozione; finora la sussistenza di questa possibilità è stata garantita grazie ai finanziamenti presenti nel bilancio 2013 dedicate alle “Sezioni Primavera””.
Pubblicato in: Giovani, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati