NEL FUTURO DELL’ARCI FERRIERA
ANCORA PIÙ INIZIATIVE PER LECCO
E LA RICERCA DI NUOVI VOLONTARI

arci ferrieraLECCO – Buon esito di partecipazione per l’assemblea dei Soci del Circolo Arci La Ferriera di giovedì 28 gennaio presso la sede di via Don Invernizzi 20 a Lecco. Durante l’incontro si è discusso con i soci della situazione generale del Circolo relativa l’anno 2015, delle attività  culturali, di educazione popolare, ricreative e sociali che il circolo andrà a realizzare per i soci Arci  e sul territorio nel corso del 2016 , inoltre sono state elette le cariche associative.

In linea generale, volontà del circolo per quest’anno sarà quella di  continuare ad essere sempre più non circuito chiuso ma realtà in movimento, in continua evoluzione e scambio dinamico di esperienze ed emozioni, contenitore di socialità e incubatore di cittadinanza attiva, accogliendo dal territorio energie e dando risposte ai bisogni da questo espressi: sono state infatti organizzate iniziative di solidarietà in collaborazione con altre associazioni quali Ballatella, Veronica Sacchi onlus, eventi su ecologia e rispetto dell’ambiente con Legambiente Lecco.

A questo proposito, si segnala la necessità di ricercare volontari per allargare sempre più la partecipazione dei soci e delle associazioni del territorio nella costruzione e nell’ampliamento di questo progetto, di questa casa comune.  Si prevede inoltre di intessere maggiori relazioni con le scuole e gli studenti del territorio, per coinvolgerli nella realizzazione di attività che sono impostate su uno dei principi fondamentali dell’Arci: l’accesso alla cultura è un diritto, un bisogno, una necessità, così come la partecipazione popolare.

Nel concreto, il circolo vuole continuare ad animare il quartiere di San Giovanni con serate di musica live in cui cantautori, giovani gruppi emergenti, musicisti indipendenti del territorio e non solo hanno saputo riconoscere nel Circolo una casa, un luogo aperto di sperimentazione e di confronto.

arci ferriera bonfantiOltre all’impegno nella realizzazione di future attività negli ambiti della promozione della lettura (già da tempo al circolo è attivo un punto bookcrossing) e della creatività  giovanile, grande attenzione sarà inoltre data allo sviluppo delle attività di educazione popolare (corsi, seminari, workshops….) perché i circoli Arci sono luoghi in cui i soci possono entrare in una dimensione educativa permanente, informale, realizzata a prezzi popolari, avendo dunque la possibilità di sviluppare capacità creative, valorizzare le proprie passioni, arricchire le proprie competenze.

Ultimo, ma non per importanza,  ambito in cui il circolo si vuole impegnare è quello della realizzazione di attività di salvaguardia dei diritti: nello specifico, qui si prevede di  sviluppare esperienze concrete di accoglienza e di integrazione di persone migranti.

L’assemblea si è conclusa con l’elezione, da parte dei soci, delle cariche associative. Il Consiglio Direttivo è composto dunque da Appiani Paola , Arienti Rocco, Bertola Silvia, Carroccio Francesco, Videtta Federico.  Nel Consiglio dei Garanti vengono eletti Agostoni Davide, Rigamonti Paolo, Valsecchi Mauro; il ruolo di Revisori dei Conti è affidato a Bilotta Michele,Esposito Manuel, Riviera Federico. Certi di riuscire a portare avanti il programma di lavoro comune con impegno e creatività, i soci del circolo non tarderanno ad annunciare in città nuove programmazioni culturali ed attività sociali.

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati