NINA CAPREZ: “L’ALPINISTA
CHE HA IMPARATO A DANZARE
SULLE PARETI”

CAPREZ NINABARZANO’ – Nina la macchina. Così è soprannominata Nina Caprez, 27 anni, forte alpinista elvetica che giovedì sera ha incantato la platea. Dietro la scorza dura di climber di grande livello però c’è molto di più: una ragazza che è stata capace di prendere il meglio da tutte le esperienze che le ha offerto la vita andando a costruire, piolo dopo piolo, quella scala che le ha permesso di arrivare ai vertici come sportiva e come persona. “Mi sono innamorata dell’arrampicata quando avevo 13 anni – ha spiegato –  poi ho cominciato a fare le gare e contemporaneamente è entrato a far parte della mia vita un uomo veramente folle, Cedric Lachat. Sono stati tempi felici, ma dopo 2/3 anni mi stancai di fare le gare, non sopportavo più la pressione, perciò ho deciso di mollare le gare e Cedric e andare in Francia, verso sud, verso il sole”.

Da qui Nina ha fatto una serie di esperienze importanti in giro per il mondo, alla scoperta di luoghi e persone speciali: “Questo periodo mi ha insegnato tanto e mi ha letteralmente aperto lo spirito. Sono cresciuta sia come sportiva che come persona. Ho capito che la mia strada sarebbe stata l’arrampicata e a quel punto è cominciata la mia vita”.

Nina è tornata da Cedric Lachat è da quel momento non si sono più lasciati: “La nostra prima casa è stata un furgone con il quale abbiamo cominciato ad andare in giro. Mi sono accorta che non ero io a cercare le pareti, ma erano loro a trovare me”. Tra i progetti più belli di Nina Caprez c’è la prima salita femminile della via Silbergeier, la mitica linea aperta da Beat Kammerlander nel Ratikon: “Mi piace molto essere donna e mi piace esprimere la mia femminilità anche nel’arrampicata, mi piace muovermi con estrema leggerezza. E spesso vado a cercare  salite che solitamente affrontano i maschi per dimostrare che noi donne non siamo da meno”.

CAPREZ PUBBLICO

La folta platea ha potuto gustare un fantastico film dell’impresa dell’arrampicatrice elvetica che è stata capace, letteralmente, di giocare con la parete. Insomma abbiamo potuto ammirare la bravara e la simpatia di una ragazza genuina: “Tutto questo tempo mi è servito perchè adesso so chi sono”.

Dopo questo fantastico appuntamento, il programma delle serate “A tu per tu con i grandi dello sport” offre già una nuova interessante proposta: giovedì 20 marzo alle 20 presso il negozio di Bevera di Sirtori sarà protagonista l’alpinista altoatesino Martin Riegler. Per rimanere sempre aggiornati visita il sito www.df-sportspecialist.it.

 

 

Pubblicato in: Montagna, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati