OCCULTAMENTO DI CADAVERE
E ABUSO EDILIZIO: ANCHE MORTERONE VA A PROCESSO

invernizzi sindaco morteroneLECCO – Iniziato davanti al giudice Salvatore Catalano il processo per occultamento di cadavere e abuso edilizio, originato dallo spostamento di ossa dall’ex camposanto del piccolo paese del Lecchese. Imputati il sindaco Antonella Invernizzi nella foto -, l’ingegner Mario Invernizzi (all’epoca dei fatti tecnico comunale) e l’impresa Locatelli che ha effettuato i lavori un anno e mezzo fa.

Durante lo svolgimento dei  lavori di scavo per la creazione di uno scivolo per disabili accanto alla sede del municipio (fino all’800 in quella zona esisteva un cimitero), gli operai edili ritrovarono dei resti umani; il cantiere venne messo subito sotto sequestro e scattò una denuncia – per la quale vennero rinviati a giudizio sindaco, tecnico e rappresentante legale dell’impresa, Nadir Locatelli.

L’avvocato della Invernizzi, Richard Martini, ha sollevato alcune eccezioni grazie alle quali è stata fatta cadere l’accusa di occultamento di cadavere; per l’abuso edilizio è stata fissata una nuova udienza per il prossimo 23 giugno.

Pubblicato in: Cultura, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati