OLIO DEL LAGO IN FESTA
A MANDELLO DEL LARIO

OLIO LARIANOMANDELLO DEL LARIO – Durante questo weekend a Mandello in piazza mercato si è svolta la seconda edizione di “Olio del lago in festa” dove c’è stato modo per il pubbliuco di apprezzare l’olio extravergine di produzione locale, la possibilità di acquistarne le bottiglie e assaggiare grazie a un accurato servizio cucina le prelibatezze cucinate proprio con questo olio. Inoltre domenica mattina verso le 10,30 si è tenuta una conferenza sul tema a cura di relatori di rilievo nell’ambito della produzione e valorizzazione del noto prodotto locale.

Alla presenza del pubblico e di alcuni produttori della zona sono intervenuti Luciano Benigni assessore allo sport, turismo e tempo libero del Comune di Mandello, Renato Corti responsabile per l’agricoltura della Comunità Montana del Lago Orientale valle san Martino, Simone Frusca direttore di Aipol e Consorzio DOP LL, Leonardo Enicanti responsabile del Frantoio di Biosio, Piero Vanini responsabile del Frantoio di Lenno, Ugo Panzeri sindaco di Brivio, un rappresentante del Comune di Perledo, l’on. Veronica Tentori della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e l’on. Massimo Fiorio vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.

OLIO CONVEGNO

I vari relatori si sono succeduti sostenendo all’unisono l’impegno a valorizzare il prodotto e la produzione dell’olio extravergine DOP, incoraggiando i produttori a superare le inevitabili difficoltà legate ai costi e alla distribuzione.

OLIO STANDSi è messa in evidenza anche la necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica all’uso dell’olio DOP, infinitamente superiore agli oli di produzione industriale spesso provenienti anche dalla penisola iberica, responsabile di aver assorbito a scopi commerciali alcuni grandi marchi di produzione italiana causandone però una svalutazione del prodotto.

Va inoltre detto che l’olio di produzione lariana è veramente in grado di dare effetti benefici sulla salute dei consumatori grazie alle notevoli proprietà organolettiche mantenute intatte e verificate nella produzione artigianale. L’assessore Benigni ha poi lanciato l’idea per le prossime manifestazioni sull’argomento di ricreare in piazza l’ambito produttivo dell’olio nostrano, portando davanti agli occhi del pubblico un frantoio e le fasi principali della lavorazione.

Alcuni produttori presenti hanno avuto modo di interrogare i relatori con domande a tema.

G. B.

Pubblicato in: News

Condividi questo articolo

Articoli recenti