OLTRE 160 BLOCCHISTI DA STRADA
AL “VALMA STREET BLOCK”
PER SCALARE I MURI DELLA CITTÀ

VALMADRERA – Grande successoVSB per la seconda edizione del Valma Street Block. Più di 160 sono stati i “blocchisti da strada” che questo pomeriggio si sono cimentati sui trenta blocchi tracciati non in palestra o sulla roccia dei massi ma sui muri della città di Valmadrera. “Le aree blocchi erano nella maggior parte dei casi in luoghi diversi dall’anno scorso” ha sottolineato divertito uno dei partecipanti e si trovavano sparse per la cittadina: oratorio femminile, municipio, piazza della chiesa e Fatebenefratelli. Oltre ai muri, i cornicioni e le balaustre da scalare, sempre protetti da crash pad e “paratori”, c’erano anche boulder che per essere considerati “chiusi” richiedevano qualche espediente: tra i più apprezzati il palo della luce in cima al quale c’era una campanella da far suonare e un tavolo di legno a cui bisognava aggrapparsi e girare intorno, con la difficoltà aggiunta di dover anche mantenerlo stabile da momento che non era perfettamente fissato a terra.

Al termine delle quattro ore in cui i boulderisti si sono confrontati con i trenta blocchi proposti, è stata stilata la classifica, dopodiché i migliori cinque uomini e cinque donne della giornata si sono misurati con il blocco di finale “a vista” (senza cioè poter vedere gli altri concorrenti) sui buchini del muro al municipio. Ogni partecipante aveva cinque minuti per riuscire a percorrere i quasi trenta movimenti necessari per raggiungere il cornicione del muro del palazzo comunale, percorrerlo tutto, ridiscendere con le dita nella scritta scolpita nel cemento “Valmadrera” e “ribaltarsi” nel cortile superiore.

VSB MATILDE MONTICELLILa gara delle donne vede due giovani ragazze riuscire a completare il blocco al primo tentativo, a spuntarla però per un miglio piazzamento in qualifica è la piccola Matilde Monticelli di Triuggio di soli 11 anni, a dimostrare che nell’arrampicata le dimensioni contano poco. Il podio è completato dalla bergamasca Petra Campana e da Serena Barachetti atleta lecchese del Team Gamma. Tra gli uomini invece ben tre partecipanti la spuntano ma, sempre per le qualificazioni, è Marco Colombo di Triuggio a vincere, seguito da Luca Benedetti – atleta dei Ragni – e da Cesare Castelnuovo.

Molta la soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale e soprattutto dei gruppi promotori Osa, Cai Valmadrera e Nirvana Verde per la buona riuscita dell’evento, che dopo le premiazioni è proseguito con l’estrazione dei regali e la musica dal vivo degli Standing Babas e degli Area Faber.

Manuela Valsecchi

Pubblicato in: Giovani, Valmadrera, Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati