PARLA IL CRONISTA PICCHIATO: “QUEL SIGNORE FORSE NON VOLEVA ESSERE MESSO SUL GIORNALE”

GROSSI BALLABIO - CopiaVALMADRERA – “Questo signore è Adriano Invernizzi, l’imprenditore di cui ho scritto oggi sulla Provincia, il quale mi ha chiesto a tutti i costi di trovarci da qualsiasi parte questa mattina”. Il racconto di quanto accaduto al giornalista Beppe Grossi è dello stesso cronista, malmenato e per questo finito all’ospedale dopo un ‘confronto’ a dir poco acceso con l’agricoltore di Morterone.

“Ci troviamo a Valmadrera in un bar in zona stazione -prosegue Grossi -, fuori dal bar ha iniziato a insultarmi per l’articolo di oggi, ma non smentendo niente. Lui probabilmente non voleva essere messo su. Mi ha dato un ceffone, un pugno, mi ha fatto cadere, mi ha minacciato, me ne ha dette di ogni. Non mi ha rotto niente, ma io avevo già delle fratture pregresse alle costole, insomma è risaltata fuori la botta, cinque giorni di prognosi. L’ufficio legale della Provincia si muoverà e parte una denuncia che non finisce più”.

Gorssi dunque conferma il legame con l’articolo, un’intervista pubblicata oggi sul quotidiano cartaceo nella pagina della Valsassina. “Però magari è stato un fraintendimento… non è stato d’accordo che la mettessi sul giornale. Oddio, io ho scritto che aveva le carte in regola, avessi scritto “un abusivo”, ciò non giustificherebbe che mi ha dato le botte, però insomma. Questa cosa non finisce sicuramente qui, va portata avanti. Per una volta sono io quello chiamato e non quello che chiama. Le ho ciapà, mica che mi abbia massacrato, però. Io mi sono un po’ stranito… non so menare, le ho solo prese”.

C. S.

 

 

Pubblicato in: Valmadrera, Città, Hinterland, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati