PARTE IN MANIERA CONTRASTANTE IL PRIMO FINE SETTIMANA
DI NUOVA MOBILITÀ IN CITTÀ

LECCO – Insieme ai colori e alla festa della neo pedonalizzata via Carlo Cattaneo fatta di giochi, di tavolini e musica e nessun autobus e al primo fine settimana di senso alternato del Ponte Vecchio sta crescendo sui social network la critica alla contemporaneità e poca gestione di questa sperimentazione che sta creando, così sembrerebbe, disagi non solo agli automobilisti in transito.

La protesta in rete sta montando. Primo ad aprire le danze è Simone Pomi che su Facebook posta lapidario “Al Comune di Lecco non credevo potessero arrivare dopo decenni leghisti gente ancora più pazza! Sabato di delirio..”. E prosegue “ Via Cattaneo fatta pedonale ma magicamente piena di macchine incolonnate, un ponte di uscita messo alternato e l’altro chiuso..”.

Da lì si aggiungono altri commenti e particolari di altri internauti:
Ponte kennedy chiuso in uscita..non so se entrata..vecchio alternato. Non c’è limite al peggio.
E poi altri commenti ancora e una caterva di “mi piace”:
ponte vecchio+ via cattaneo chiusa ai pullman (ma per oggi piena di auto in colonna che sgasano sui bei tavoli nuovi dei bar..).
Ma come cavolo si fa a tenere il senso alternato di un ponte e chiudere il buon Kennedy per la gara sul lungolago? Non c’è mai fine al peggio. Alla faccia del turismo. E i vigili che non sanno cosa fare e si limitano ad allargare le braccia.

Se vi va scriveteci anche le vostre opinioni a redazione@www.lecconews.news

Comunque la pensiate, qui siete i benvenuti.

——————————————————————————-

SUBITO LA PRIMA E-MAIL:

Personalmente condivido pienamente la chiusura di Via Cattaneo.La lungimiranza di amministratori comunali e commercianti ridarà vivibilità ad una parte bella e storica del nostro centro cittadino. Ora con poche sistemazioni all’arredo urbano e qualche altra iniziativa come quella di oggi potranno solo giovare all’offerta turistica. Il ritorno delle auto in serata era previsto per la manifestazione sportiva. Bene anche a questa iniziativa.
Per il Ponte Vecchio i lavori sono necessari. Ora si sperimenta, appunto, il senso unico alternato.
Nel complesso sono convinto che bisogna provare, sperimentare nuove soluzioni e poi chissà magari ci si trova meglio.
Cordiali Saluti.

P. G.

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti