PERDE QUINTALI DI GHIAIA
E FA CHIUDERE VIALE VALSUGANA: “BECCATO” CON LE TELECAMERE

LECCO – Il Comune di Lecco informa dell’avvenuta identificazione dell’autista di un camion che questa mattina, alle 7.55, era stato il responsabile di una perdita di 16 quintali di ghiaia di cava sul manto stradale di Viale Valsugana, comportando l’ingombro della strada e interrompendo il regolare flusso della circolazione. L’autocarro che aveva perso il carico si era poi allontanato dal posto senza lasciare traccia e senza segnalare l’accaduto.

Autocarro CHIUSURA VIALE VALSUGANAIl Nucleo di Pronto Intervento della Polizia Locale ha provveduto all’immediata chiusura della strada e alla rimozione del materiale, grazie alla collaborazione degli operai comunali. Successivamente sono stati acquisiti i filmati della Videosorveglianza Urbana: le immagini rilevate dalle telecamere di Corso Bergamo hanno consentito di individuare l’autocarro e hanno permesso a una pattuglia del Pronto Intervento di risalire a una ditta di Lecco, sita in Via Tonio Da Belledo, che effettua la lavorazione del materiale rinvenuto sulla sede stradale. Qui è stato individuato il conducente con il medesimo autocarro, appartenente a una ditta con sede a Brembilla (BG), che proseguiva tranquillamente il lavoro di trasporto di ghiaia. Dopo le prime contestazioni il conducente dell’autocarro ha ammesso di aver perso il carico, assumendosi le proprie responsabilità e riconoscendo le violazioni contestategli.

Il Comune, pertanto, si attiverà per la richiesta di risarcimento del danno e per il rimborso delle spese sostenute per il ripristino della circolazione stradale; il carico, infatti, era stato sistemato in modo tale da non evitarne la caduta e lo stesso conducente non aveva provveduto a informare della perdita.

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati