PERQUISIZIONI IN VIA DON POZZI:
SOTTO LA LENTE DELLA FINANZA
ALCUNI TITOLI GONFIATI

Logo Calcio LeccoLECCO – I guai alla Calcio Lecco sembrano non finire mai. E infatti nella giornata di giovedì la Guardia di Finanza di Bergamo ha fatto visita agli uffici di via don Pozzi per una perquisizione. Che però non c’entra con il filone partito da Siracusa.

Le accuse sono di aver utilizzato titoli dal valore nominale gonfiato e sono rivolte al patron Daniele Bizzozero, già agli arresti domiciliari perché accusato di collaborare con un’organizzazione che clonava carte di credito, e al segretario Ivan Corti, quest’ultimo perché amministratore del club fino allo scorso dicembre. Perquisizioni anche nelle sedi di Lario Moto Nautica, l’azienda di Bizzozero che è a tutti gli effetti proprietaria del club.

Il reato ipotizzato è  falso in bilancio. I militati hanno quindi provveduto a sequestrare una serie di documenti, compresa la perizia che era stata effettuata ai titoli incriminati.

 

Pubblicato in: Città, Sport, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati