PIPPO BRESSANELLI, UN LECCHESE
A “VERDETTO FINALE”.
MA IN RAI SI CHIAMA ACHILLE

NAPOLI – E’ andata in onda questo pomeriggio, mercoledì, la puntata della fortunata trasmissione di Rai Uno “Verdetto finale” con protagonista il lecchese Giuseppe Bressanelli (in arte Pippo), 55 anni, attore, pubblicitario, cameraman conosciutissimo in città e non solo per le sue tante attività.

Pippo Bressanelli Verdetto_TV2Oggi Pippo – che in realtà ha registrato la puntata negli studi Rai di Napoli ad inizio mese – era Achille, un marito in conflitto con la moglie (per la cronaca la “causa” televisiva l’ha persa). Ma in altre occasioni Bressanelli era uscito invece vincitore dal “verdetto finale”. Già perché l’attore lecchese è ormai un ospite continuativo del programma condotto da Veronica Maya. “Sì, è dal 2010 che partecipo alla trasmissione – racconta a LeccoNews – sempre in ruoli diversi; sono stato di volta in volta un padre alle prese con un figlio ‘difficile’, un barista del pavese che litiga con la convivente per il cambio di stile del locale e ancora un marito che cerca di respingere le smanie della consorte che vuol portargli in casa la suocera…”.

Il “Verdetto” presenta storie interessanti, dichiaratamente interpretate da attori come Bressanelli. Nei primi anni di partecipazione il lecchese si recava a Roma per le registrazioni, da questa stagione come detto a Napoli. Ma è un’attività produttiva? “Certo – conferma lui – oltre al cachet professionale abbiamo il viaggio, vitto e alloggio. E’ un’esperienza interessante, diversa e con qualche risvolto divertente… ad esempio ricevere tante telefonate di amici che ti vedono in tv e magari come in questo caso ti chiedono: ‘Ma Pippo, da quando ti chiami Achille?’…”.

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati