PREMANA: RIMOZIONE IN CORSO
PER L’AEREO PRECIPITATO.
DOPPIA INCHIESTA SUL DISASTRO

incidente aereo valvarrone 3LECCO – In corso in queste ore la rimozione della carcassa dell’Idrovolante CESSNA C-172 precipitato ieri nei dintorni di Premana. Al lavoro i Vigili del Fuoco di Lecco.

Due intanto le indagini avviate contemporaneamente per far luce sulla dinamica dell’incidente aereo di ieri, nel quale hanno perso la vita tre persone.

La prima è stata aperta subito dalla Procura della Repubblica di Lecco e affidata al sostituto procuratore Cinzia Citterio che ha nominato in qualità di perito l’ingegner Massimo Bardazza. L’altra indagine è dell’ANSV, Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo, che ha informato di aver dato il via all’inchiesta di sicurezza per ricostruire la dinamica dell’incidente ed individuare, “con finalità di prevenzione”, le cause che lo hanno provocato. Brenna PietroL’Ansv ha contestualmente disposto “l’invio di un investigatore sul sito dell’evento per la raccolta delle evidenze utili all’attività investigativa”.

Silenzio invece dall’Aero Club Como, dal cui idroscalo si era levato ieri l’aereo C-172N idro marche I-SIPI pilotato dal 33enne comasco Pietro Brenna, rimasto ucciso ieri con i coniugi Gianola di Abbadia, che stava trasportando.

Brenna era revisore dei conti dello stesso Aero Club.

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, Valsassina, Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati