PROFUGHI, BRIVIO AL PREFETTO:
“A LECCO NON C’È PIÙ SPAZIO”

Virginio Brivio pregaLECCO – Puntuale come un orologio svizzero, dopo solo un mese, il Comune di Lecco si occupa dei richiedenti asilo politico accampati fuori dal vecchio tribunale. Così il sindaco Virginio Brivio ha inviato una lettera al prefetto Liliana  Baccari per spiegare che Lecco “non ha più posto per i profughi”.

Ecco il testo integrale della lettera, datata 19 febbraio:

lettera sindaco-prefetto profughi

Pubblicato in: politica, Immigrazione, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati