PROTEZIONE CIVILE:
5 SCUOLE LECCHESI COINVOLTE
NEL PROGETTO INTERREG IT-CH

ImmaginesssLECCO – Regione Lombardia partecipa in qualità di Capofila italiano al Progetto Interreg IT – CH 2007/2013 STRADA 2.0 STRategia di ADAttamento al cambiamento climatico.

Il progetto STRADA 2.0 (www.progettostrada.net) punta a diffondere la strategia di adattamento al cambiamento climatico direttamente alla popolazione
residente nei territori coinvolti e non più solamente al mondo scientifico o ai tecnici. Per
questo Regione Lombardia vuole indirizzare la divulgazione alla popolazione a partire
dalle scuole, con un coinvolgimento attivo degli studenti e, in prima istanza, di quelli
delle scuole secondarie di primo grado.

La Provincia di Lecco, come richiesto da Regione Lombardia, in accordo con l’Ufficio
Scolastico Territoriale di Lecco e il Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni di
Volontariato di Protezione Civile, aderisce al progetto per il suo sviluppo a livello locale
e, grazie al personale volontario adeguatamente formato, da marzo supporterà l’attività
di divulgazione e sensibilizzazione, attuata in accordo con i dirigenti e i docenti referenti
dei diversi istituti aderenti:

• I. C. di Lecco 2 (Don Ticozzi)
• I. C. di Olginate (G. Carducci)
• I. C. di Rovagnate (Don Piero Pointinger)
• I. C. di Missaglia (sez. G. Casati di Monticello Brianza)
• I. C. di Mandello (A. Volta)

I volontari che affiancheranno il personale del Servizio provinciale di Protezione Civile
nell’attività formativa saranno: Andrea Bonfanti, Franco Aromatisi, Gianbattista Turioni eUlderico Valsecchi, a cui potranno aggiungersi altri volontari.

Con questa campagna di sensibilizzazione (AP…Prendiamo la STRADA) si intende
portare all’interno delle scuole il Sistema di allertamento regionale per i rischi naturali, utilizzato dal Centro Funzionale di monitoraggio, attivo H24 nella Sala operativa regionale di Protezione Civile, attraverso l’utilizzo dell’APP di Allertamento della Protezione Civile regionale che, tra i vari output del progetto, è quello che maggiormente inciderà sulla vita della popolazione.

Le scuole coinvolte sono state dotate di una lavagna magnetica (infochart) che descrive
le aree di allertamento regionale, i rischi previsti e i livelli di criticità, che dovrà essere
aggiornata in base agli avvisi di criticità regionale diramati. Alla ricezione di ogni avviso, i
ragazzi dovranno apporre le calamite indicanti il rischio nelle posizioni corrette e così gli
studenti e l’intera scuola saranno quotidianamente aggiornati sui rischi previsti nell’area
omogenea di appartenenza e sul livello di rischio previsto.

Al termine dell’attività formativa nelle scuole (circa un mese), gli istituti aderenti saranno invitati a partecipare a un concorso di idee per ideare un “gadget di allertamento”: un gadget portatile che possa essere indossato e aggiornato a ogni ricezione, anche tramite App, degli avvisi di criticità regionale. Il gadget vincitore del concorso sarà messo in produzione e distribuito durante la giornata conclusiva, programmata martedì 26 maggio in piazza Città di Lombardia a Milano.

Per gli istituti scolastici coinvolti l’esperienza sarà utile anche per valutare proposte e
soluzioni formative future, eventualmente da inserire nei POF (Piani dell’Offerta
Formativa).

 

 

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Hinterland, Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti