QUEI 300 SCATTI DEL RAMO,
ESPOSTE LE FOTO VINCITRICI.
“POTENZIALE TURISTICO PREZIOSO”

aIMG_2079LECCO – Se il concorso fotografico #quelloscattodelramo indetto dai Giovani Democratici di Lecco è stato un grande successo, lo stesso si può dire anche della relativa mostra, inaugurata ieri, 5 marzo, presso Palazzo Falck a Lecco. La sala ha infatti registrato il tutto esaurito: fotografi più o meno professionisti, curiosi e autorità si sono riuniti per discutere dell’importanza della cultura, del turismo e dell’ambiente per il futuro della città di Lecco. In totale 16 gli scatti esposti: le 10 foto più votate e altre 6 selezionate da una particolare giuria per il loro valore artistico.

Gattari vittorio gd giovani democraticiIn apertura dell’iniziativa hanno preso la parola il segretario provinciale dei Giovani democratici di Lecco, Vittorio Gattari, e il sindaco della città, Virginio Brivio. Gattari ha messo in evidenza da subito come l’intento del concorso – valorizzare la città di Lecco e i luoghi manzoniani – fosse stato pienamente raggiunto, con oltre 1600 “mi piace” alla pagina Facebook e quasi 300 foto in gara. “Bisogna insistere sui temi messi sul tavolo da questo concorso” ha aggiunto il segretario dei GD “perché è innegabile il fatto che Lecco non sfrutti abbastanza il proprio potenziale turistico”, ribadendo inoltre l’intenzione dei Giovani democratici di continuare su questa strada e di lanciare la candidatura di Lecco a “Capitale italiana della cultura” nei prossimi anni: “Lecco non ha nulla da invidiare ad altre città italiane e per questo bando ci sono in palio finanziamenti fino a un milione di euro che sarebbero oro colato per rilanciare davvero la nostra città”.

brivio virginio fascia sindaco

Da parte sua, Virginio Brivio ha raccolto alcuni degli spunti lanciati da Gattari e ha posto l’accento sull’aspetto più prettamente economico della questione. “Se già trent’anni fa il nostro territorio ha vissuto una crisi delle piccole-medie imprese, l’attuale crisi ha messo in ginocchio anche le grandi industrie. Bisogna dunque pensare a nuove vie per progettare lo sviluppo futuro di Lecco e non si può che pensare al turismo e all’ambiente, vera ricchezza del nostro territorio” ha affermato il primo cittadino. “L’attuale amministrazione ha fatto notevoli passi in avanti in questa direzione, ma siamo consapevoli che non è stato abbastanza. Ora stiamo lavorando al nuovo programma e, avendo fatto tesoro dei precedenti cinque anni, stiamo mettendo in circolo idee nuove, cercando di coinvolgere in particolare i giovani: loro sono la speranza per un cambiamento propositivo”.

Questi i vincitori della prima edizione de #quelloscattodelramo: Riccardo Coronati con “Simmetria”, Alessandro Ancona con “Quel ramo del lago di Como…”, Pietro Regazzoni con “Tramonto acquarellato”, Tabata Rossi con “Le radici più forti nascono qui”, “Sunset” e con “Signora e bella anche la sera”, Alessia Scaglia con “Pescarenico e i suoi colori”, Federica Beatrice Perego con “Tramonti natalizi”, Loveth Redaelli con “Quel ramo del lago di Como” e, al primo posto, Andrea Rota con “Addio monti, addio casa natìa”.

1

#1 ANDREA ROTA – “ADDIO MONTI, ADDIO CASA NATIA”

Gli scatti selezionati dalla giuria invece sono “Reggimi, sorellina!” di Enzo Ronchi, “Da quassù tutto mi par meraviglioso” di Adriano Spreafico, “Riflessi su vetro della chiesa dei Santi Materno e Lucia” di Chiara Milani, “Le arcate del Visconti” di Natan Barone, “Catene non interrotte di monti: tenebre” di Giulio Zani e, come prima, “Una combo manzoniana” di Remo D’Angelo.

Per il mese di marzo la mostra sarà in tour tra i quartieri di Lecco, con le tappe che verranno annunciate di volta in volta sulla pagina Facebook del concorso. Poi, dal 7 al 21 aprile, l’esposizione sarà visitabile ogni giorno a Palazzo Falck.

Michele Castelnovo

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati