“RAGIONI DI ORDINE PUBBLICO”:
ESCLUSA LA PRESENZA IN AULA
PER MOUTAHARRIK E LA MOGLIE

ARRESTATI-JHAD-Moutaharrik-Abderrahim-Salma-BencharkiMILANO – “Ragioni di sicurezza e ordine pubblico“. Con queste motivazioni il gup ha stabilito che Abderrahim Moutaharrik e sua moglie Salma Bencharki non potranno essere presenti in aula nel processo che li vede accusati di terrorismo internazionale.

Arrestati nella loro abitazione a Lecco prima che partissero con i figli per unirsi alle milizie del califfato islamico, i due giovani marocchini cresciuti e integrati tra Valmadrera e la Valsassina, potranno dunque seguire il processo solamente in videoconferenza dal carcere.

La decisione del gup Alessandra Simion risponde all’istanza presentata dai legali della coppia secondo i quali “non ci sarebbe alcun pericolo, allarme sociale o rischio dalla loro presenza in aula“. L’opinione del magistrato è stata però ben diversa e alla ripresa delle udienze a febbraio Abderrahim e Salma non saranno in Tribunale.

 

 

 

Pubblicato in: Valmadrera, Città, Hinterland, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati