RAPINA ALLA BANCA DI PESCATE
FERMATI IN TRE, PREGIUDICATI.
CHIUSERO IL PERSONALE IN BAGNO

Foto arrestati bps pescate 2PESCATE – Arrestati quest’oggi i tre sospetti responsabili della rapina alla Banca popolare di Sondrio di Pescate. Era il 14 maggio quando tre uomini e una donna entrarono nell’ufficio della banca e radunarono i dipendenti nell’antibagno privandoli dei telefoni cellulari, riuscendo così a sottrarre indisturbati circa 10.000 euro.

Oltre agli indizi raccolti sul luogo della rapina, l’indagine del Nucleo investigativo dei Carabinieri di Lecco, col supporto dei militari dell’Arma di Napoli, ha permesso di collegare ai sospettati analoghe rapine avvenute in Lombardia ed Emilia-Romagna, e di monitorare i loro movimenti sull’asse Milano-Napoli. Il Sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Lecco Nicola Preteroti ha così richiesto le misure di custodia cautelare per gli indiziati, i quali peraltro si trovavano già in regime di arresti domiciliari per altri crimini analoghi.

G.M., classe 1971 residente a Napoli, A.R., classe 1980 residente a Torre del Greco (NA) e T.A., classe 1982 residente a Napoli, sono dunque stati arrestati dai Carabinieri del capoluogo campano e condotti alle carceri di Pozzuoli e Napoli Poggio Reale. Ancora in corso le indagini per individuare il quarto componente della banda.

 

BANCA CHIUSA RAPINA

 da Lecconews.LC del 14/05/2015
PESCATE/RAPINA ALLA BANCA. 

IN QUATTRO, AZIONE LAMPO 
E A VOLTO SCOPERTO

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti