RC AUTO: LECCO TRA LE PROVINCE MENO CARE D’ITALIA

rc auto leccoLECCO Anche in provincia di Lecco, come in tutta la Lombardia, il costo della polizza Rc Auto si è abbassato.

A dirlo è l’Osservatorio RC Auto di Facile.it e Assicurazione.it che secondo la sua indagine ha rilevato come il premio medio sul territorio lecchese sia di 423,40 euro, diminuito del 7,2% rispetto a sei mesi fa e ben del 14% rispetto ai prezzi pagati un anno fa.

Se prendiamo il dato dell’intera regione i premi si sono abbassati del 13,9% in un anno; a febbraio 2015 il costo medio per assicurare le automobili è stato pari a 454,93 euro. La variazione rispetto a 6 mesi fa (483,27 euro) è del -5,86%. Rispetto allo stesso mese di un anno fa (528,25 euro) la tariffa media fa segnare un -13,88%.  Il premio medio dei lombardi rimane comunque al di sotto della media nazionale che, pur essendo scesa del 17,4% negli ultimi dodici mesi, è arrivata a 586,46 euro. Lo studio ha incrociato i prezzi proposti dalle compagnie assicurative italiane e i preventivi chiesti dagli utenti sul web.

rc auto leccoAnalizzando i dettagli sui profili scelti: i più svantaggiati sono i giovani neopatentati della provincia di Como che devono pagare un premio assicurativo di 1.158,4 euro. Anche i coetanei delle province di Lodi, Milano e Pavia superano quota mille.

A Varese il premio medio è di 273 euro mentre a Sondrio 192,5 euro, la più economica di tutta la regione.

A Lecco le tariffe varierebbero invece dai 200 euro per un veicolo già assicurato, 1° classe di merito, nessun sinistro negli ultimi cinque anni ai 956 euro per un giovane neopatentato, 14° classe.

Le differenze tra le province lombarde sono evidenti. La polizza auto più economica a febbraio 2015 è stata quella registrata a Mantova, dove la media è pari a 418,7 euro. Ben più elevato il premio medio chiesto dalle compagnie assicurative di Pavia, dove servono 488,6 euro. In nessuna delle province quindi, per assicurare un’auto, si supera la soglia dei 500 euro.

L’analisi focalizzata sulla Lombardia e le sue province può essere approfondita nella versione integrale al link e proviene da uno studio che ha incrociato i prezzi proposti dalle compagnie assicurative italiane e i preventivi chiesti dagli utenti sul web.

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati