RECUPERATE LE SALME
DI DUE ALPINISTI DISPERSI
DA SABATO SUL RESEGONE

cnsas3LECCO – Erano scomparsi sabato nella zona della Ferrata “Gamma Due“; individuati in mattinata i corpi, allertato il Soccorso Alpino – XIX Delegazione Lariana ma alla fine le salme sono state recuperate dall’elicottero del 118 di Bergamo (già in zona) e riportate appunto nel capoluogo orobico.

Si tratta di due esperti di montagna, entrambi consiglieri del Cai di Bergamo, Enrico Villa di 46 anni e il 72enne Domenico Capitanio. Sono volati per decine di metri, morendo dunque sul colpo.

cnsas eli BGMolti i punti oscuri della vicenda, a partire dal fatto che i due non davano notizie da sabato (quando avevano un appuntamento in un rifugio sul Resegone), ma l’allerta è scattato solamente ieri sera e dunque a causa del buio le ricerche sono potute iniziare solamente oggi. Strana poi la circostanza della caduta “doppia” – oltre al fatto che si trattava di due scalatori molto esperti, impegnati secondo le intenzioni nel cosiddetto “anello del Resegone“.

cnsas1L’allarme è stato dato nel pomeriggio di ieri dai parenti, quando non hanno visto rientrare a casa i due alpinisti (che avrebbero dovuto passare la notte fuori per poi partecipare ad una riunione della Commissione Rifugi del CAI – entrambi ne facevano parte e Villa ne era presidente). Erano partiti da Brumano, sabato, ma purtroppo la loro escursione si è interrotta tragicamente sulla “Gamma due”.

Altri particolari su Bergamo News.

E’ andata decisamente meglio, rispetto ai due sfortunati alpinisti bergamaschi , all’uomo che – a causa della nebbia fitta – ha perso l’orientamento e si è ritrovato in un punto che non conosceva dopo essersi messo in marcia domenica da Introbio. Fortunatamente, è riuscito a mettersi in contatto telefonico con il Soccorso Alpino e i tecnici questa notte lo hanno localizzato, raggiunto e riportato a valle.

eli resegone

IL COMUNICATO UFFICIALE DEL SOCCORSO ALPINO
Avvistati stamattina intorno alle 9:00 i corpi dei due escursionisti bergamaschi, D.C., 65 anni, ed E.V., 47 anni, dispersi da sabato. Erano diretti verso il rifugio Resegone ma non sono mai arrivati e quindi è scattata la richiesta di soccorso. Dopo il ritrovamento della loro auto, ieri sera, a Brumano D’Imagna, sono subito partite le ricerche in notturna da parte dei tecnici della VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino. Stamattina l’elicottero del 118 di Bergamo li ha individuati dall’alto, nella zona del Resegone, versante Sud, e quindi è cominciata l’operazione di recupero. Secondo le prime informazioni, una probabile ricostruzione della dinamica dell’incidente indica che forse uno dei due è scivolato su una cengia e l’altro ha cercato di soccorrerlo; purtroppo è precipitato a sua volta. Il salto è di una cinquantina di metri. Hanno partecipato all’intervento i Carabinieri, i Vigili del fuoco, la Guardia di Finanza e le unità cinofile.

 

 

Pubblicato in: Montagna, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati