RESEGONE, TRAGEDIA “STRANA”. ERANO DUE ESPERTI, EPPURE…

LECCO – Emergono particolari sconcertanti dopo il recupero dei corpi di Enrico Villa e Domenico Capitanio, i due alpinisti bergamaschi deceduti sabato dopo un volo dalla ferrata “Gamma Due”. Secondo quanto trapela, pur trattandosi di escursionisti piuttosto esperti (entrambi consiglieri del CAI orobico, abituati a gite e scalate in motagna), Villa e Capitanio erano sprovvisti della necessaria imbragatura utile per affrontare le vie ferrate.

L’Anello del Resegone poi è stato affrontato dai due in condizioni meteo non indicate e forse proprio il clima sfavorevole potrebbe aver contribuito al compiersi del dramma.

 

 

Pubblicato in: Montagna, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati