SCATTA L’OPERAZIONE
LARIO SICURO 2013

LECCO – Sinergia e collaborazione tra diverse Amministrazioni e Istituzioni confermano l’avvio dell’Operazione Lario Sicuro 2013: sabato 15 giugno parte l’attività di informazione rivolta ai fruitori del Lago, che saranno aggiornati e sensibilizzati sui temi di sicurezza, norme comportamentali e prevenzione attraverso materiale cartografico e volantini distribuiti lungo le spiagge.

L’Operazione vede la collaborazione tra le Province di Lecco e Como, l’Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori, i Comuni interessati con i volontari di protezione civile e di tutte le forze operative dello Stato e del soccorso sanitario e tecnico.

Il recente convegno tenutosi a Lecco, alla presenza del Capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli, dell’Assessore regionale alla Protezione Civile Simona Bordonali e del Prefetto di Lecco Antonia Bellomo, ha confermato l’impegno e l’adesione convinta di tutti i soggetti al progetto sviluppato dalla Provincia di Lecco da oltre 10 anni.

Con il progetto Lario Sicuro la Provincia intende operare in termini di prevenzione sulla sponda orientale del Lario, dopo avere profuso un grande impegno per la gestione della mobilità dell’area, a seguito della chiusura della SS 36 del 10 maggio scorso.

“Ora parte una fase nuova – commenta l’Assessore alla Mobilità, Trasporti e Protezione civile Franco De Poi per il rilancio turistico del nostro lago: la riapertura di una canna della SS 36 e la ripresa della circolazione consentono di far partire anche il progetto Lario Sicuro. La coincidenza della data non è casuale: un’adeguata mobilità per le persone insieme a una corretta informazione e alla consapevolezza dei rischi possono garantire una fruizione sicura e sempre più numerosa delle nostre spiagge.

La recente esperienza di chiusura completa della SS 36 ha mostrato la fragilità del sistema della mobilità della zona ma ha stimolato anche la possibilità di trovare nuove forme di mobilità, sicure ed ecocompatibili come il treno, che ha registrato un rilevante aumento dell’utenza. Il mio invito è dunque quello di frequentare le spiagge del lago conoscendo le norme di comportamento che stanno alla base del Progetto Lario, ma anche quello di utilizzare sempre più il mezzo pubblico per raggiungere le spiagge. Rivolgo inoltre un caloroso ringraziamento alla Prefettura e alle forze dell’ordine, oltre a tutti quei volontari, coordinati dal Presidente Giuseppe Bonacina, che hanno collaborato per limitare i disagi conseguenti alla chiusura della SS 36 e che ora sono impegnati in una nuova grande opera di prevenzione nell’ambito dell’Operazione Lario Sicuro”.

 

 

 

 

Pubblicato in: Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti