SCUOLA: PRIMO GIORNO DI LAVORO
PER I NUOVI 12 PRESIDI

scuolaLECCO – Primo giorno di lavoro per i dodici nuovi presidi della scuola lecchese. Da lunedì 30 giugno infatti hanno preso servizio i dirigenti scolastici nominati lo scorso marzo dall’Ufficio scolastico regionale. Saranno i titolari della cattedra negli istituti in cui fino allo scorso anno erano diretti da reggenti. Tranne Giuliana Zuccoli, la nuova titolare all’istituto superiore Marco Polo di Colico, gli altri hanno preso servizio agli istituti comprensivi. Alberto Ardizzone andrà a Merate, Valeria Cattaneo a Cremeno, Claudio Lafranconi a Missaglia, Maria Luisa Montagna a Bellano, Orsola Moro a Bosisio Parini, Anna Panzeri a Oggiono, Maria Pia Riva a Olginate, Daniela Russo a Colico, Sabrina Scola a Olgiate Molgora, Luigi Mario Tintori all’istituto comprensivo Falcone e Borsellino Lecco 1 e Luisa Zuccoli a Mandello del Lario.

“Sabato scorso i reggenti hanno svolto l’ultimo giorno di lavoro in questi istituti e ora c’è stato il nuovo passaggio di consegne – afferma il provveditore Tiziano Secchi -. Poi giovedì, alle 12, li incontrerò all’Ufficio scolastico provinciale per pianificare con loro l’annata che arriverà e dare loro consigli”.

I nuovi presidi saranno poi aiutati da alcuni tutor. “Per un anno i dirigenti più esperti daranno loro una mano. Si tratta quasi sempre degli ex reggenti che, in caso di bisogno, non lesineranno consigli ai nuovi titolari della cattedra. Così potranno lavorare più serenamente, anche se il sistema è già ben oleato e non ci sono particolari disagi negli istituti”.

La scuola lecchese però ha ancora situazioni di incertezza: ci sono alcuni plessi che non possono contare su un preside fisso. Il prossimo 31 agosto Nevio Lo Martire, dirigente in tutte le scuole di Calolziocorte, Eugenio Ripamonti, al liceo scientifico Grassi di Lecco, Francesco Tarragoni, a Civate, e Antonio Panizza al Lecco 2, andranno in pensione lasciando quattro posti vacanti.

“L’Ufficio scolastico regionale ha chiesto al ministero dell’Istruzione altri 154 dirigenti in tutta la Lombardia di quattro nel Lecchese – indica il provveditore -, così tutte le scuole sarebbero coperte”. Inoltre sono due le strutture sottodimensionate, che quindi non hanno diritto a un titolare, ovvero il comprensivo di Premana, affidato prima allo stesso Secchi e ora a Giovanni Rossi, dirigente del liceo classico Alessandro Manzoni di Lecco, e il liceo artistico Medardo Rosso, il cui reggente è Antonio Perrone già titolare all’istituto tecnico Parini.

Anche l’istituto Bertacchi proseguirà con un reggente. Fino al 31 agosto ci sarà Domenico Rosa, già titolare al comprensivo di Cassago, che dovrà continuare il lavoro iniziato proprio da Secchi.

 

Pubblicato in: Cultura, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati