SCUOLA: SONO 40MILA
GLI STUDENTI LECCHESI
MANCANO 150 DOCENTI

luca volontèLECCO – La carica di studenti lecchesi è composta da 40.474 giovani. Almeno negli istituti pubblici. Lo afferma l’Ufficio scolastico provinciale che ha censito gli studenti. Ben 3.294 sono iscritti alla scuola dell’infanzia, 14.760 alle elementari, 8.549 alle medie e 13.871 alle superiori. Per poter garantire loro un’istruzione adeguata nei giorni scorsi il provveditore Luca Volontè, insieme agli impiegati di via Marco d’Oggiono, ha lavorato a lungo per reclutare i docenti che mancavano. “Il prossimo 15 settembre non dico che ci sarà il 100% degli insegnanti nelle classe, ma quasi – afferma il dirigente –. Stiamo lavorando molto per seguire una procedura, quella della Buona scuola, che non ha precedenti nella storia. Con soddisfazione siamo riusciti a effettuare tutte le nomine entro il 31 agosto, questo perché non abbiamo guardato all’inizio delle lezioni, ma alla partenza dell’anno scolastico, ovvero i primi di settembre”.

Oggi si fanno i conti con una prima parte di reclutamento che non è concluso. “Nella scuola dell’infanzia tutto l’organico di diritto è coperto – spiega –. A Lecco abbiamo troppi posti liberi e pochi aspiranti, ma il prossimo 12 settembre nomineremo gli ultimi 157 posti tra docenti provenienti da altre province d’Italia. I casi più problematici sono riguardano gli insegnanti di sostegno alle elementari.

L’Ufficio ha tappato i buchi anche per quanto riguarda i presidi. “Oggi i posti scoperti sono solo tre, di cui uno per legge è scoperto, ovvero Premana, perché sottodimensionato. Le due situazioni problematiche, su un totale di 43 sono il comprensivo di Calolziocorte e quello di Cremeno. Ma fortunatamente la percentuale di posti vacanti, rispetto agli scorsi anni, è crollata”.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati