SEBORGA ANCORA LECCHESE.
SVENTATO IL GOLPE, RIELETTO
PRINCIPE MARCELLO MENEGATTO

seborga marcello menegatto (1)PRINCIPATO DI SEBORGA – Marcello Menegatto è stato rieletto Principe di Seborga, borgo ligure che in maniera del tutto goliardica vanta la propria autonomia dallo Stato Italiano. Nato a Lecco il 12 maggio 1978, Menegatto è salito al trono nel 2010, eletto dai Seborghini in seguito alla morte del principe Giorgio I, rifondatore del Principato.

L’anno scorso un tentativo di golpe proveniente dalla Francia mise in discussione la stabilità del Principato, pochi giorni fa invece, con 129 voti, lo scettro è stato nuovamente affidato al lecchese, preferito dal 75% dei votanti a Mark Dezzani, giornalista freelance e conduttore radiofonico di origini inglesi da oltre trent’anni residente a Seborga.

Marcello I, figlio di un industriale tessile brianzolo, è cresciuto tra Lecco e la Svizzera, prima di trasferirsi nel Principato di Monaco. Grande appassionato di motonautica, dal 2002 al 2004 è stato console onorario della Repubblica di Panama a Montecarlo. Dopo aver fondato un’impresa edile specializzata in costruzioni di lusso, nel 2005 acquisì, oltre a quella italiana, anche la nazionalità seborghina, acquistando un ranch con molteplici specie di animali, tra cui quindici cavalli purosangue, dei quali è appassionato insieme alla moglie. In seguito alla morte del principe di Seborga Giorgio I, Marcello si candidò a diventarne successore e il 25 aprile 2010 battè la concorrenza di Gian Luigi Morgia e venne proclamato principe.

Tra i punti salienti del programma di governo di Marcello I, la riforma degli Statuti Generali e l’informatizzazione delle procedure amministrative del Principato, lo sviluppo economico di Seborga (anche tramite la costruzione di un albergo di lusso, per il quale sono già stati venduti alcuni terreni), la riaffermazione della volontà di indipendenza attraverso l’adesione all’Unpo e la formazione di una Commissione per l’Indipendenza, l’intensificazione della promozione di Seborga tramite la stampa e l’aumento di iniziative folcloristiche legate alle Guardie del Principato e allo sport. Forte impegno anche per contrastare l’abuso del nome e della reputazione del Principato da parte di soggetti non autorizzati che agiscano con finalità illegali.

seborga marcello menegatto (3)

 

 

Pubblicato in: Cultura, Dal mondo, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati