SENSI UNICI A CALOLZIO:
L’EX SINDACO ARRIGONI DURO
COI NUOVI PROVVEDIMENTI

arrigoni-paoloCALOLZIOCORTE – “Assurda e irresponsabile”. Così il senatore della Lega Nord e già sindaco di Calolziocorte Paolo Arrigoni giudica la scelta della Giunta comunale di non invertire i sensi unici in via F.lli Bonacina e in via SS. Cosma e Damiano.

“E’ la dimostrazione che per la maggioranza di centrosinistra la sicurezza della mobilità di auto, moto e pedoni non conta assolutamente nulla – rincara la dose Arrigoni – Non puntano a ridurre il rischio di incidenti, davvero alto agli incroci coinvolti, ma si preoccupano di assecondare le ingiustificate proteste di qualche cittadino che abita nella zona che vuole evitare di allungare di qualche decina di metri il tragitto per andare a casa propria”.

Venendo al maldestro tentativo di compiacere i residenti di via F.lli Bonacina mantenendo i parcheggi nella stessa via, “preciso che nel progetto di riordino viabilistico della Giunta che guidavo la rimozione di cui si parla non è mai stata prevista. Piuttosto tale ipotesi faceva parte della sperimentazione del doppio senso di circolazione, annunciata per l’ottobre 2014 alla radio locale dallo stesso sindaco Valsecchi, e mai attuata”.

Quanto all’assessore Tavola, “che tenta di gettare fango per le spese sostenute in opere che lui ritiene inutili come la corsia di innesto su Corso Europa, lasci perdere il riferimento a considerazioni pseudo-scientifiche, perché – senza nulla togliere alla professionalità di chi ha redatto l’analisi su cui si basano le nuove decisioni di Valsecchi & C. – la scienza è tutt’altra cosa!”, chiosa l’ex primo cittadino.

 

 

Pubblicato in: Calolziocorte, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati