SENTENZA: AD AICHA 10 ANNI
DI OSPEDALE PSICHIATRICO

AICHA IMBERTILECCO – Aicha Coulibaly, la mamma ventiseienne di origini ivoriane che un anno fa uccise il figlio Niccolò con una forbiciata al collo ad Abbadia, è stata condannata oggi a dieci anni di ospedale psichiatrico. L’accusa affidata al sostituto procuratore Cinzia Citterio ne aveva chiesti 5, tenendo conto del comportamento processuale della donna – che aveva ammesso da subito la colpa, assumendosi piena responsabilità dell’assassinio del proprio primogenito di nemmeno tre anni.

Aicha non è perseguibile penalmente in quanto dichiarata da una perizia psichiatrica incapace di intendere e volere; il giudice Paolo Salvatore ha deciso di inasprire la misura di sicurezza ritenendo ancora la madre di Abbadia socialmente pericolosa.
Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 15 giorni. Il marito di Aicha Stefano Imberti, 44 anni, ha voluto presenziare di persona in aula; i due si sono ignorati.
Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati