SERVIZI AL LAVORO PER DISABILI:
744 NUOVI TIROCINI NEL 2015

disabili e lavoro 6LECCO – Buone notizie sul fronte dei servizi al lavoro rivolti ai disabili e alle fasce deboli: 744 sono stati i tirocini attivati e 255 le convenzioni stipulate con le aziende nel 2015 in Provincia di Lecco. “Lo scorso anno il servizio Collocamento disabili e fasce deboli ha promosso interventi di contrasto all’esclusione sociale e lavorativa delle persone con disabilità e a favore delle persone svantaggiate attraverso il sostegno alla formazione e all’inserimento lavorativo” spiega Cristina Pagano, responsabile servizio. “Nonostante la crisi economica il servizio è stato in grado di favorire l’accesso al mondo del lavoro attraverso l’elaborazione di politiche attive, buone prassi, progetti e sperimentazioni che hanno coinvolto oltre che le persone disabili, istituzioni, enti, aziende, associazioni, cooperative, comunità, famiglie e privato sociale in genere, in uno spirito positivo di collaborazione e condivisione”.

“Nell’arco di sette anni gli iscritti sono aumentati, passando da 1.260 a 2.231 unità” aggiunge Roberto Panzeri dirigente della direzione organizzativa lavoro e centri per l’impiego. “Sono 616 i nuovi iscritti nel corso del 2015, di cui il 95%, ovvero 2.136 persone, è costituito da invalidi civili, tutti gli altri sono invalidi lavorativi. La maggior parte della nostra utenza ha raggiunto la licenza media come titolo di studio e per il 42% è affetta da disabilità mentali o psichiche. Durante lo scorso anno abbiamo attivato per queste persone 744 tirocini, avviando al lavoro 360 dei nostri utenti. Inoltre abbiamo staccato 242 doti per disabili, 230 adozioni lavorative, 255 convenzioni con le aziende. Abbiamo erogato borse lavoro per un valore totale di 1.800.000 euro, di cui 600mila finanziati dalle 286 aziende private, 74 cooperative sociali e quattro enti pubblici con cui abbiamo collaborato”.

giuseppe scaccabarozziSoddisfatta l’amministrazione provinciale. “Il 2015 è stato un anno di transizione nel faticoso cammino tra Provincia e Regione relativo alle profonde innovazioni legislative che stanno modificando l’assetto organizzativo dei Centri per l’impiego – commenta Giuseppe Scaccabarozzi consigliere delegato al Lavoro e ai Servizi per l’impiego – Nonostante queste criticità, siamo riusciti a dare continuità all’impegno che in questi anni la Provincia di Lecco ha assicurato nel creare opportunità per favorire gli inserimenti lavorativi delle persone disabili. Sono stati attivati tutti gli strumenti possibili facendo rete nel nostro territorio con i soggetti interessati che sono stati pienamente coinvolti nel processo di farsi carico delle persone più deboli e più esposte al mancato ingresso nel mercato del lavoro in un periodo caratterizzato da pesanti difficoltà economiche. La stessa convenzione tra province e Regione Lombardia per la gestione dei servizi all’impiego ha previsto la titolarità delle province nelle azioni di inserimento lavorativo delle persone disabili. È un segnale positivo che dimostra che anche per il futuro ci sarà attenzione verso queste tematiche potendo ancora contare sul consolidato presidio provinciale”.

 

 

Pubblicato in: lavoro, Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati