7 LECCHESI (E UNA FOTOGRAFA)
NELLA ROCKIN’ 1000, LA BAND
PIÙ GRANDE AL MONDO

Processed with VSCO with c8 presetCESENA (FC) – Domenica all’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena, si è tenuto il concerto della rock band più grande del mondo: Rockin’ 1000 That’s LiveOltre mille musicisti, provenienti da tutta Italia, si sono esibiti in uno spettacolo che ripercorre la storia del rock: Nirvana, Patti Smith, Led Zeppelin e un omaggio al leggendario David Bowie, ricordato dallo stadio con un minuto di silenzio prima dell’esplosiva “Rebel“.

Saturnino (bassista di Jovanotti), Cesareo (chitarrista di Elio), Mac (chitarrista dei Negrita) sono solo alcuni dei musicisti che hanno partecipato a questa impresa romagnola, nell’unica data programmata: rigorosamente sold out. Tra i mille rocker, omaggiati da un pubblico di oltre 15mila persone, anche i batteristi e bassisti del panorama musicale lecchese.

Processed with VSCO with c8 presetMatteo Canali è batterista dei Ghost Mantra e dei Born By ChancE, allievo di Gianluca Polidori. Impegnato nella stesura dei nuovi brani delle due band made in Lecco e come turnista in numerosi gruppi della zona come Vintage Violence e i Mr Kite, che ricordiamo sul palco dell’ I-days Festival.

Beniamino Cefalù, batterista nei Vintage Violence da ormai quindici anni, ha ottenuto la prima fila tra le 250 batterie presenti nello stadio di Cesena. “E’ stata un’emozione fortissima, tutto questo non è descrivibile. Ho abbracciato mille persone, non ho parole”.

Giulio Sartori, batterista di cui si ricorda la presenza nei Mexican Standof, che con tenacia ha affrontato quest’immensa esperienza. E ancora, il batterista Manuel Panzeri, che insieme a Matteo hanno improvvisato una coreografia che ha catturato l’attenzione di cameraman e fotografi.

ROCKIN LECCHESITanti batteristi, ma non solo. Tra i “millini” anche i bassisti Maurizio Cambianica dei Ghost Mantra, Roberto Galli dei Vintage Violence e Federico Airoldi degli Aquaraja. Gladiatori nell’arena rock, che al termine del live hanno incitato il pubblico della tribuna alzando gli strumenti verso il cielo e applaudendo la mente di questo spettacolo esplosivo: Fabio Zaffagnini.

Nascosta dietro all’obiettivo Chiara Arrigoni (sito: chuckia.altervista.org). Fotografa lecchese di musica dal vivo, che ha partecipato a questo evento senza precedenti. Già presente durante le riprese dell’acclamato video “Learn To Fly” del Rockin’1000, come i sette valorosi rocker.

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati