ACQUA PUBBLICA: L’ALTRA ALA
DEL PDL LA VEDE DIVERSAMENTE

LECCO – Dopo il documento firmato dai commissari di Lega e Pdl lecchesi [vedi nostro articolo] con la proposta di fusione di Idrolario e Idroservice, ecco un parere decisamente diverso espresso sempre oggi dal gruppo Piazza-Nava.Signorelli-Zotti.

Di seguito il testo integrale:

Esprimiamo grande soddisfazione per il percorso emerso dopo ampio dibattito sul Sistema Idrico Integrato.

Nonostante le molte mutevolezze e incertezze dei quadri legislativi nazionali e regionali, gli amministratori del PdL, nella conferenza dei Sindaci dell’ATO, hanno saputo condividere un’impostazione pragmatica e di buon senso che ha come obiettivo ultimo quello di un affidamento in house e della costituzione di una società autonoma per la gestione del ciclo idrico integrato, partecipata dai Comuni, che sia il frutto della valorizzazione di asset ed esperienze dei due attuali player, Idrolario e Idroservice (ex LRH).

Ora tutti gli esponenti del PdL presenti nelle sedi che esercitano un ruolo effettivo di decisione sul SII (Consiglio provinciale, Assemblea dei Sindaci, Azienda speciale ATO, assemblee delle società partecipate) terranno in grande conto questi orientamenti con senso costruttivo, indicando un percorso coerente a quanto espresso dalla larga maggioranza (71%) dei Sindaci.

E’ questa la linea del PdL in Provincia di Lecco, frutto di un lavoro costante di confronto con i Sindaci del territorio che sta continuando anche in questi giorni.

Daniele Nava
Presidente Provincia di Lecco

Carlo Signorelli
Assessore Provinciale all’Ambiente

Vito Zotti
Vicepresidente Azienda speciale ATO

Mauro Piazza
Consigliere Regionale

 

 

Pubblicato in: Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti