SITI WEB DEI COMUNI IN PANNE:
LECCO, COLICO, CALOLZIO…
LUNGHI TEMPI DI RIPRISTINO

computer tiltLECCO – Dal pomeriggio di sabato 3 gennaio 2015 il sito internet del comune di Lecco ha gravi problemi, che implicano difetti di visualizzazione completa della home page e impossibilità di accesso alle pagine interne (che appaiono tutte vuote).

Il sistema di gestione del sito contiene ancora le 19.000 pagine e gli oltre 40.000 documenti pubblicati negli anni, ma essi non vengono presentati né all’esterno (nella parte pubblica) né nell’ambiente redazionale interno. Da questa mattina il sito è completamente fuori servizio, come lo sono quelli degli altri enti aderenti al Centro Servizi Territoriale (CST).

La situazione è alquanto grave e non risolvibile a breve.

Entro due mesi circa il comune di Lecco (come tutti gli enti aderenti al CST) passerà a un nuovo sito web, completamente diverso per struttura, usabilità e accessibilità e con una tecnologia avanzata (web 2.0 e soprattutto open source) che risolverà i problemi attuali.

Il comune di Lecco chiede scusa a cittadini e utenti per il disagio.

I problemi non sono però circoscritti al capoluogo; circa sessanta enti hanno aderito nel 2011 al CST della provincia di Lecco, progetto di “E-gov” destinato alla gestione integrata della comunicazione sovraterritoriale mediante l’estensione e l’erogazione di servizi aggregati poggiato su una soluzione cloud Microsoft.

Fuori servizio sono anche le pagine web di altre amministrazioni comunali tra le quali Colico, Calolziocorte, Vercurago, Garlate, Barzio, Introbio, Pasturo.

Perfettamente funzionanti i portali di altri comuni del territorio: Merate, Civate e Valmadrera, Malgrate, Galbiate e Olginate, Mandello ed Abbadia Lariana, Ballabio e Premana.

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati