SOCIAL ZOO. IL “BESTIARIO”
DI FACEBOOK, TWITTER & C.
PUNTATA 8: IL ‘MAGO’

LECCO – Ottava puntata della nostra rubrica dedicata all’incredibile mondo dei cosiddetti “social network” e soprattutto ai personaggi caratteristici e spesso improbabili che popolano i vari Facebook, Twitter e via socializzando.

> Tutti i personaggi di “Social Zoo”

Questa settimana analizziamo una particolarissima tipologia ‘social’ presente Rete: il mago, figura dietrologica raccontata ancora una volta dalla nostra esperta Basil.

IL MAGO  (Magus Idealisticus)

Segni particolari: pascola in gruppi dai propositi impossibili e fuori dal controllo umano, come “stop alla pioggia”, “30  gradi anche a Gennaio”,  “perchè il Monte Bianco raggiunga i 6000 m” ”, fermamente convinto che i propositi impossibili che si pone funzionino un po’ come la raccolta punti dell’Esselunga: il raggiungmento di un sufficiente numero di “mi piace” secondo questo esemplare avrebbe la capacità di innescare le richieste mutazioni biochimiche/ geodinamiche e atmosferiche e far avverare  così la sua richiesta.

Distribuzione: sotto articoli di cronaca locale e non in qualche modo attinenti all’argomento a lui caro, a volte non rendendosi conto che però le sue richieste impossibili a volte sono anche contro il buon senso comune, come la richiesta che le piogge cessino sotto la notizia dell’arrivo di una perturbazione che giunge dopo quasi 3 mesi di siccità.

Stile di vita e habitat: fonti accademiche riportano che alcuni di questi esemplari abbiano sottoscritto una petizione per chiedere a Zuckerberg di aggiungere il tasto “abracadabra” al posto del tasto “mi piace” , sperando di ottenere un risultato migliore. A volte la sua vena idealistica lo spinge a condividere i suoi sogni con modalità che possono giungere a sfiorare quelle dello Iettatore, arrivando quasi a profilare scenari oscuri a chi non condivida le loro idee.

Interazione con altre specie: questa specie ha attinenze marcate col Cospiratore: seppur con atteggiamento contrario,in entrambe le specie è insito il dubbio che quelli che possono essere comuni fenomeni atmosferici o eventi fuori dal controllo umano siano in realtà in qualche misura controllabili e modificabili, nel caso del Cospiratore tutto è parte di un complotto (quindi in qualche modo smascherare il complotto potrebbe forse risolvere le situazioni), mentre nel caso del Mago, la magia dei “mi  piace” e della protesta online potrebbe magicamente portare a risultati insperati. Affinità con questa specie  è osservata anche nei Contestator con cui viene condivisa una visione piuttosto fantasiosa della realtà : nonostante questa specie si scagli contro avenimenti o personaggi concreti, anche nel Contestator è forte la convinzione che i problemi reali verranno risolti magicamente grazie al numero di contestazioni in massa sui social anziché con proposte concrete, o che la quattrocentesima contestazione sterile ad uno stesso personaggio,  ignorata da tutti, non sia un segno che  stia arrivando a sfiorare  il limite del ridicolo e che gli altri lettori ne abbiano piena l’anima del suo continuo sbraitare sul web, ma serva a dimostrare inconfutabilmente che gli altri non capiscono nulla.

Salvaguardia della specie: il Magus è un appassionato idealista, che vorrebbe cambiare tutto quello che non va nel mondo, e questo gli fa onore, ma non si può fare con i “mi piace” e , soprattutto, occorre talvolta realizzare che non tutti gli eventi sono sotto il nostro controllo.

 

 

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati