STRAGE DI CHIUSO/PER LA MADRE
ACCOLTO IL RITO ABBREVIATO

EDA COPALECCO – C’era solo il difensore di Edlira Copa quest’oggi in aula per il processo alla mamma di Chiuso che poco meno di un anno fa uccise a coltellate le tre figlie Simona (13 anni), Keisi (10 anni) e Sidny (3 anni).

Udienza lampo nella quale il giudice Massimo Mercaldo, davanti al sostituto Silvia Zannini e appunto all’avvocato Andrea Spreafico, ha ammesso il rito abbreviato e fissato la prossima udienza al mese di maggio.

Edlira Copa intanto resta ricoverata nel carcere psichiatrico di Catiglione delle Stiviere. La perizia ha già stabilito la sua incapacità di intendere e volere al momento del massacro perciò non verrà condannata per il triplice omicidio, nonostante ciò è prevedibile che la Corte decida per una sua lunga permanenza in una struttura protetta ove le verrà impedito di nuocere al prossimo ma pure a sé stessa, considerando anche il precedente tentativo di togliersi la vita.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati