TOURING CLUB E LEGAMBIENTE
“PROMUOVONO” ANCORA DERVIO
CON 4 VELE ‏SU CINQUE

dervio DAL LAGODERVIO  – Anche quest’anno Dervio ha ricevuto una valutazione di 4 “vele” (su un massimo possibile di 5) da Touring Club Italiano e Legambiente sulla nuova Guida Blu, su cui siamo segnalati per il settimo anno consecutivo col secondo miglior giudizio tra i comuni del lago di Como (il risultato migliore è per Bellagio: 5 vele; Oliveto Lario ne ha ricevute 3).

La guida è dedicata annualmente a comuni di mare e di lago che presentano un buono stato di conservazione dell’ambiente e un’offerta turistica di qualità.

Alla sua tredicesima edizione la Guida Blu è ormai riconosciuta come uno strumento indispensabile per chi ama trascorrere l’estate all’insegna della natura. Nell’edizione 2014 da poco in vendita sono state selezionate in tutta Italia 225 località (162 di mare e 63 di lago) attraverso parametri relativi alle caratteristiche ambientali e ricettive, integrati con le valutazioni espresse da Legambiente. La guida considera molteplici aspetti, sintetizzandoli in un criterio che attribuisce ai Comuni una valutazione tra una e cinque “vele”. Il giudizio attribuito a ogni località è dunque frutto di valutazioni approfondite, che considerano un centinaio di indicatori di numerose banche dati, riguardanti la qualità dell’ambiente e quella dei servizi ricettivi.

“Abbiamo ragione di ritenere che la valutazione di Dervio discenda soprattutto dalle peculiarità ambientali del nostro territorio – dichiara il sindaco Vassena – , dato che l’offerta ricettiva del paese si sta sviluppando solo in questi ultimi anni, ma il punteggio ottenuto è comunque di assoluto prestigio. Il riconoscimento ricevuto da fonti indipendenti ed autorevoli, come Touring Club e Legambiente, ci riempie quindi di grande soddisfazione che vorremmo fosse condivisa da tutti i Derviesi e dagli operatori turistici del paese, e rappresenta per certi versi anche la certificazione della bontà del lavoro svolto in questi anni per preservare e migliorare le caratteristiche ambientali già notevoli del nostro territorio. Le 4 vele hanno inoltre una vasta eco mediatica che fa conoscere il nostro paese a livello nazionale e rappresentano un buon biglietto da visita a livello promozionale e turistico che dobbiamo imparare a sfruttare molto di più di quanto non accada finora, un motivo di orgoglio per chi vive il nostro paese tutto l’anno ed anche una grossa responsabilità, per chi lo amministra, nel cercare di mantenere le qualità del nostro territorio anche per il futuro. Noi cerchiamo di fare il possibile per rendere più bello ed accogliente il nostro territorio: tenendo pulite le spiagge e cercando di dare sempre qualche servizio in più ai bagnanti, migliorando la qualità delle acque del lago (lo scorso anno è stata collegata alla fognatura l’intera frazione di Corenno e altri piccoli tratti), sviluppando in modo sostenibile le infrastrutture del lungolago (dopo la passerella mobile per collegare i tratti già esistenti, è stata realizzata la nuova passeggiata che forma un unico lunghissimo percorso ciclopedonale a lago immerso nel verde). Ma il nostro territorio non è solo lago, e allora ecco anche la cura per i sentieri che portano sulle nostre montagne, con interventi per mantenerli sempre in efficienza, e l’offerta di luoghi d’arte sempre più fruibili ai visitatori. Insieme alle associazioni che operano sul territorio proponiamo poi un fitto calendario di appuntamenti, anche di qualità, per lo svago estivo di turisti e residenti, e ci impegniamo verso un turismo sostenibile, legato alla vela, agli altri sport acquatici e alle altre attrattive naturali del nostro territorio”.

 

 

Pubblicato in: Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati