TRAGEDIA SULLA 36 A PIONA:
ECCO LA RICOSTRUZIONE
DELLA POLIZIA STRADALE

MORTALE PIONA OTT 14 2LECCO – Questo il rapporto della Polstrada sul gravissimo incidente stradale che ieri è costato la vita al piccolo Kevin M. di soli 4 anni: “Domenica 12 ottobre 2014, alle 11,37 perveniva alla centrale operativa della Sezione Polizia Stradale di Lecco, diretta dal V.Q.A. dott.ssa Mariella Russo, la segnalazione di un incidente stradale lungo la SS36 del Lago di Como e dello Spluga all’altezza del chilometro 90+ 150 nord.

Il veicolo, una BMW X5, con a bordo una famiglia di origine italiana e residente in svizzera nel cantone dei Grigioni, a pochi chilometri da St. Moritz e Pontresina, composta da due adulti, il conducente di 45 anni, la moglie di 34 e due bambini, un maschietto di 4 anni e una femminuccia di due anni percorreva la corsia di sorpasso e, per cause in corso di accertamento, all’uscita della galleria “Chiaro“, deviava bruscamente verso destra, andando a collidere con la barriera guardrail posta al margine destro della carreggiata.

A seguito dell’impatto la vettura veniva in contatto con il muro di terrapieno esistente oltre la banchina al Iato destro della carreggiata per poi, rovesciandosi sul tetto, procedere secondo la predetta direttrice scarrocciando sullo stesso per alcuni metri, trovando stasi con la parte posteriore laterale destra contro il sicurvia metallico posto al termine della banchina a delimitazione finale della stessa.

MORTALE PIONA OTT 14Nell’evento infortunistico, K. M., di 4 anni, alloggiato sul sedile posteriore del veicolo  e verosimilmente ancorato al seggiolino, a seguito delle gravissime lesioni riportate, decedeva sul posto alle ore 12:30 mentre il conducente, N. M., riportava una prognosi di 50 giorni, la donna, S. E., 25 giorni e l’altra minore trasportata di 2 anni riportava  fortunatamente una  prognosi di 5 giorni.  I  feriti venivano trasportati,   anche  trmnite l’elisoccorso, all’Ospedale di Gravedona.

Sul posto intervenivano gli equipaggi dipendenti della Sottosezione Polizia Stradale di  Bellano, opportunamente coordinati dal Sovrintendente Romano Borellini, per i rilievi del caso e ogni incombenza atta ad acclarare la dinamica dell ‘evento.

Il conducente, come previsto dal codice della strada, veniva sottoposto agli accertamenti tossicologici ed etilometrici di rito i cui esiti non sono ancora noti.
Il veicolo, d’intesa con l ‘Autorità Giudiziaria, veniva sottoposto a sequestro penale.
Nell’occorso, al fine di procedere ai rilievi dell ‘incidente e ripristinare la sede stradale interessata dall ‘evento si è resa necessaria l’interdizione della circolazione in direzione nord sin dallo svincolo di Bellano, al Km 75 circa, che si è protratta sino alle successive 16:49″.

 

 

 

Pubblicato in: Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati