TRENORD, UNA RACCOLTA FIRME
NEL MERATESE/PROVOCAZIONE:
“NUOVO GESTORE DEI TRASPORTI”

trenord treniLECCO – #RiMuoviTrenord. L’hashtag è pronto per essere lanciato.  Così come la raccolta firme da parte dei pendolari del meratese, sulla scia di quanto stanno facendo da oltre un mese i “colleghi” di Lecco. Semplice la richiesta: un servizio di trasporto pubblico degno di tale nome  e una gara d’appalto europea per individuare il gestore migliore del servizio di trasporto ferroviario della linea suburbana S8 Milano – Carnate – Lecco.

Stando a quanto spiegato da Guido Raos, il portavoce dei pendolari brianzoli, la situazione è disastrosa: ritardi, corse soppresse e cancellate, vagoni sovraffollati e guasti ai treni stanno falcidiando la tratta. Da qui la richiesta-provocazione di affidarsi a un bando europeo per cambiare gestore.

La raccolta firme verrà lanciata ufficialmente mercoledì prossimo alle 18,30 a Cernusco Lombardone, alla “Stazione della birra”. La petizione #RiMuoviTrenord è solo l’ultima di una lunga serie di iniziative portate avanti dai passeggeri del Meratese: in passato sono stati organizzati lo sciopero del biglietto, una marcia sul Pirellone, un presidio di protesta a Olgiate Molgora, sono stati interpellati i sindaci e gli amministratori locali.

Quest’anno tra l’altro ricorre il decimo anniversario dell’inaugurazione del raddoppio ferroviario della tratta Carnate – Airuno, un intervento costato oltre 200 milioni di euro. I collegamenti sono stati aumentati, eppure i tempi di percorrenza sono rimasti gli stessi di prima, ma soprattutto appunto i disservizi e i disagi per i pendolari non sono diminuiti.

Pubblicato in: Viabilità, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati