VALMADRERA IN FESTA
PER DON ADELIO NUOVO PARROCO

don adelio valmadrera (123)VALMADRERA – Valmadrera ha oggi dato il benvenuto al nuovo parroco, Don Adelio Brambilla, il sacerdote originario di Montevecchia, che è stato negli ultimi 13 anni alla guida della parrocchia del Santo Spirito di Milano. La festa è cominciata alle 10 della mattina in oratorio femminile: protagonisti i bambini del coro e il gruppo degli adolescenti, che con canti e balli hanno salutato il nuovo parroco. I tanti parrocchiani accorsi hanno poi formato una lunga processione diretta a Piazza Monsignor Citterio. Proprio davanti all’ingresso della chiesa parrocchiale, uno dei fedeli del gruppo di parrocchiani venuti da Milano, ha ricordato l’impegno di Don Adelio, identificandolo come un vero e proprio ‘dono’ dello Spirito Santo, che è stato simbolicamente ceduto alla comunità valmadrerese tramite il regalo di una colomba. Uno dei membri della Comunità pastorale di Valmadrera, riprendendo e parole di Papa Francesco, ha voluto invece sottolineare l’importanza di lavorare con uno sguardo al futuro, ma senza avere l’ansia di veder subito dei risultati,sotto la protezione della Madonna di san Martino, festeggiata proprio la seconda domenica di ottobre.

don adelio valmadrera (158)Anche il sindaco Donatella Crippa, in rappresentanza della autorità civile, ha preso parola per dare il benvenuto al nuovo sacerdote: «Valmadrera sta affrontando numerosi e importanti cambiamenti: negli ultimi anni sono cresciute sempre di più le occasioni di incontro con culture diverse, e alla sfida dell’integrazione si è tristemente aggiunta quella della crisi economica e occupazionale: un problema nuovo in un territorio modello di operosità come lo è sempre stato il nostro. Ora più che mai è dunque indispensabile la collaborazione di tutte le realtà, civili e religiose, che si adoperano per il bene comune.» Infine Don Adelio ha commentato: «Sono felice di trovarmi proprio sulla soglia, il posto dove i sacerdoti dovrebbero stare per guardare meglio chi c’è fuori, ascoltando i bisogni dei fedeli. Il rischio infatti è quello di rimanere dentro la chiesa, chiusi quasi in prigione, invece di uscire pieni di entusiasmo a incontrare la gente come fecero gli apostoli.» La S. Messa, seguita al punto da dover montare altoparlanti anche nella piazza per permettere l’ascolto anche ai fedeli all’esterno, è stata preceduta dalla consegna dell’evangelario e degli olii sacri da parte di Don Maurizio Rolla, vicario episcopale, che ha nominato ufficialmente Don Adelio parroco di Valmadrera.

 

 

Pubblicato in: Religioni, Eventi, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati