VERGOGNA A VALMADRERA: GIORNALISTA DELLA ‘PROVINCIA’ PICCHIATO, FINISCE AL PRONTO SOCCORSO. 5 GIORNI DI PROGNOSI

GROSSI SEDUTO2 - CopiaVALMADRERA – I fatti sarebbero riferiti a questioni valsassinesi “coperte” professionalmente dal giornalista della carta stampata Beppe Grossi, firma della Provincia per la zona della Valle ed alcuni Comuni del Lario Orientale. Grossi era stato invitato ad un chiarimento con un imprenditore, sembra di Morterone: l’appuntamento era questa mattina in un bar di Valmadrera.

Secondo prime informazioni, il cronista non sarebbe nemmeno riuscito ad approcciare l’energumeno che lo ha afferrato e preso a pugni, sbattendolo violentemente a terra mentre lo copriva di insulti. Soccorso dai presenti, Grossi si è poi recato autonomamente, con la propria autovettura, al pronto soccorso dell’ospedale di Lecco. Qui gli è stata riscontrata una prognosi di cinque giorni. Nelle prossime ore il brutale pestaggio verrà denunciato ai Carabinieri di Lecco.

Ancora da chiarire le cause del contrasto; lo scontro potrebbe essere stato originato da un’intervista rilasciata al giornalista, ma di certo non esistono giustificazioni di sorta per un gesto assurdo commesso ai danni di un collega che stava facendo il suo lavoro. A Beppe Grossi va la solidarietà della direzione e delle redazioni di tutti i giornali del network IperG, con l’augurio di una pronta guarigione.

Stigmatizziamo l’accaduto e invitiamo a riflettere sul fatto che – se pure in netto miglioramento – la collocazione dell’Italia soltanto poco sopra del 50° posto assoluto nella classifica mondiale della libertà di informazione deve far pensare, anche e soprattutto in presenza di episodi inquietanti come quello appena descritto.

Pubblicato in: Valmadrera, Città, Hinterland, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati