VIABILITA’: CHIUDE IL PONTE VECCHIO DAL 16 MARZO AL 2 APRILE

ponte vecchio chiusoLECCO – Dalle 8.30 di lunedì 16 marzo alle 8.30 di giovedì 2 aprile il ponte Azzone Visconti rimarrà chiuso al transito veicolare; i pedoni potranno continuare a transitare, mentre per motivi di sicurezza, i ciclisti dovranno condurre la bicicletta a mano. Queste importanti modifiche alla viabilità servono a consentire agli esperti del Politecnico di Milano di compiere indagini strutturali ed eseguire carotaggi sul “ponte vecchio” cittadino. A partire dalle 8.30 di giovedì 2 e fino alle 19 del giorno seguente, il ponte rimarrà invece completamente chiuso, anche al transito pedonale.

I rilievi e le verifiche che verranno avviate la prossima settimana forniranno un quadro dettagliato relativo alla struttura e alla sua capacità portante e si inseriscono nell’ambito della convenzione sottoscritta dal Comune di Lecco la Camera di Commercio e con il Polo di Lecco del Politecnico di Milano: fra gli ambiti privilegiati dell’accordo si trovano lo studio e l’analisi del recupero efficiente del patrimonio edilizio esistente, che a Lecco trova un caso significativo nel Ponte Azzone Visconti. Attraverso uno studio scientifico delle caratteristiche strutturali del ponte, il Politecnico realizzerà un modello di approccio multidisciplinare basato sulle logiche del Building Infomation Modeling e delle linee guida che potranno essere utilizzate anche dalle aziende del territorio impegnate in attività di recupero edilizio.

Nel periodo interessato dai lavori, i collegamenti in uscita e in entrata rimarranno il ponte Kennedy e il ponte Manzoni: I disagi legati alla chiusura del ponte Azzone Visconti consentiranno una raccolta dati importante – spiega l’assessore alla mobilità Vittorio Campione –Nella scelta dei tempi abbiamo cercato di ridurre, per quanto possibile, l’impatto degli interventi sulla mobilità cittadina, garantendo, per la quasi totalità del periodo, almeno il passaggio dei pedoni e dei ciclisti (bicicletta a mano) lungo il ponte”.

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati