VILLE D’EPOCA APERTE PER IL FAI.
QUATTRO IN PROVINCIA,
TUTTE A OSNAGO

fai fondo ambiente villeLECCO – Sono solo quattro i monumenti aperti nella provincia di Lecco il 21 e 22 marzo durante la XXIII edizione delle giornate di Primavera 2015 organizzate dal Fondo Ambiente Italiano e tutte le ville sono concentrate nel comune di Osnago. Come se la provincia non avesse altro da offrire. Nessun riferimento al Manzoni, nessuna apertura né sul lago né in valle. Como e Bergamo offrono al pubblico undici monumenti a testa, Monza cinque.

Nello specifico le ville saranno aperte sabato e domenica dalle 10 alle 17. Villa Ambrosini Spinella , splendido esempio di stile liberty, opera dell’architetto Ulisse Stacchini, tra le molte sue opere va annoverata la stazione Centrale di Milano, caratterizzata da elaborate cancellate dai motivi floreali.

fai fondo ambiente ville 6Il cinquecentesco complesso di Villa Arese Lucini, composto dalla residenza, dalla torciera e da un rigoglioso parco all’inglese ricco di varietà di piante secolari che regalano scorci di grande effetto. Il corpo principale del XVI secolo ha subito modifiche e aggiunte, le più importanti nel ‘600 ad opera di Francesco Maria Richini che dominò la scena milanese lavorando alla Ca’ Granda, Palazzo Durini e Palazzo Brera. Di particolare pregio è l’edificio detto “della torciera”, riccamente affrescato e recentemente riportato agli antichi splendori.

Più recente il complesso di villa De Capitani, in via Trento. Vi è infine villa Zuccoli, poi Vittadini e infine villa Galimberti, guarda verso la via con un perfetto cortile recintato da cancellata e colonne culminanti in pigne. Caratterizzata dalla parte centrale fornita di tre porte coronate da timpano e dai due porticati delle ali laterali. Mentre ad ovest si apre un notevole giardino.

fai fondo ambiente ville 4

Marco Denti

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati