ANDREA CONTI: UN LECCHESE
ALLA CONQUISTA DELLA SERIE A

andrea conti (foto atalanta)Proviene da Lecco, città in cui è nato nel 1994, uno dei prospetti più interessanti del calcio italiano: stiamo parlando di Andrea Conti, terzino destro dell’Atalanta rivelazione del campionato di Serie A. Cresciuto proprio nelle giovanili della Dea, il laterale sta conquistando tutti a suon di prestazioni di alto livello, tanto che su di lui si sono già mosse le big nostrane ed alcuni tra i maggiori club europei.

Conti inizia la carriera da professionista nel 2013/2014 quando passa dal settore giovanile atalantino al Perugia nel campionato di Lega Pro. Dopo le 16 presenze con gli umbri ed il ritorno alla “base”, Andrea viene prestato alla Virtus Lanciano in Serie B dove colleziona 24 apparizioni. Terminata la gavetta nelle serie minori, ecco la chance in prima squadra: dal 2015/2016 ad oggi Conti si è conquistato la fascia destra dell’Atalanta, sbaragliando la concorrenza interna.

L’esordio ufficiale in Serie A in maglia nerazzurra arriva il 2 dicembre 2015 nella sconfitta esterna per 3 a 1 contro l’Udinese in un match valido per il quarto turno di Coppa Italia. Un anno e un mese dopo ed ecco anche la prima presenza in serie A: sempre contro l’Udinese in trasferta e sempre con una sconfitta per 2 a 1. Meno di 30 giorni e Conti realizza anche il primo gol in carriera, il 3 febbraio 2016 nella partita persa 2 a 1 a Verona.

placeholder

La rete numero due arriva a poche presenze di distanza, nel match casalingo perso contro la Fiorentina. Se il primo campionato termina con sole 14 presenze, è quello in corso l’anno dell’esplosione definitiva del giocatore: appena all’inizio del girone di ritorno, infatti, Conti ha già pareggiato il numero di reti della scorsa stagione, il primo contro il Sassuolo, ed ha già superato il numero di apparizioni in campo, tutte da titolare.

Andrea è anche una delle colonne della Nazionale Under 21 con la quale ha esordito nell’amichevole Ungheria – Italia del 12 agosto 2015. Per lui anche una rete in azzurro nel match contro l’Inghilterra nel novembre dello scorso anno giocato a Bergamo.

Laterale destro dotato di ottime capacità fisiche, Conti si distingue per la grande abilità nell’andare sul fondo a crossare e nell’assist. Doti sempre più rare per i terzini nel calcio moderno e che hanno attirato le attenzioni di molti top club.

Logo AtalantaL’Atalanta però ha deciso di blindarlo, almeno fino alla fine della stagione, per provare a realizzare il sogno della qualificazione in Europa League. Una squadra, quella bergamasca, che sta giocando un campionato ben oltre le aspettative se pensiamo che l’obiettivo di inizio stagione era una salvezza tranquilla mentre dopo 21 giornate si trova al sesto posto in classifica davanti al Milan a un solo punto dall’Inter che attualmente occupa l’ultimo posto valido per la qualificazione diretta alle coppe. Un miracolo, quello dell’Atalanta, a cui stanno iniziando a credere anche i bookmakers, con le quote delle scommesse Serie A su William Hill che pongono i nerazzurri come settima forza del campionato, in piena corsa per la qualificazione in Europa League. I ragazzi terribili di Gasperini, guidati anche da Conti proveranno a realizzare il sogno e a proseguire nella striscia positiva fin dalla prossima partita in trasferta contro il Torino: un match che si preannuncia equilibrato ed in cui la vittoria della Dea è quotata a 3.00.

La fucina di talenti del presidente Percassi, quindi, è sempre prolifica e Conti è solo l’ultimo della lista. Talenti destinati ad arricchire le rose delle più grandi squadre italiane nelle prossime sessioni di mercato. Quest’anno l’Atalanta ha già ceduto Mattia Caldara (preso dalla Juventus dal 2018) e Roberto Gagliardini, venduto all’Inter in cui ha già conquistato una maglia da titolare.

Conti, nel frattempo, è finito nel mirino proprio di Inter e Juventus, ma anche del Napoli, alla ricerca di un terzino in vista della prossima stagione. Un’attenzione dalla quale non vuole farsi distrarre, come ha dichiarato in una recente intervista, per continuare a concentrarsi sull’Atalanta e sulla sua crescita come giocatore. Ma le sirene non sono solo italiane. È indiscrezione recente anche l’interesse per il terzino da parte del Chelsea, ma anche del Leicester di Claudio Ranieri che sarebbe arrivato ad offrire 7 milioni di euro al presidente Percassi per portarlo subito in Inghilterra. Un’offerta, per adesso, non presa in considerazione dalla dirigenza orobica.

Pubblicato in: Sport

Condividi questo articolo

Articoli recenti