COME IGIENIZZARE
I CLIMATIZZATORI PRIMA DELL’ARRIVO DELL’ESTATE

Il climatizzatore è un apparecchio che consente di combattere l’afa e il caldo nei periodi estivi e utilizzato persino in sostituzione dei tradizionali termosifoni per riscaldare l’ambiente durante l’inverno. In questo modo è possibile avere sempre il clima ideale in casa, così da rendere migliori le proprie giornate. Persino in ufficio, per lavorare senza dover soffrire, soprattutto per chi vive in città e lontano dal mare.

Per fare questo però i climatizzatori devono essere sempre sottoposti a un’accurata manutenzione e pulitura, in pochi e utili passaggi. Sia nel caso in cui non sono usati da tempo oppure dopo un lungo periodo d’ininterrotto utilizzo. Solo così possono essere sempre efficienti e soprattutto avere maggiore durata.

crLa pulizia regolare e accurata dei climatizzatori è un operazione consigliata da tutti, rivenditori e aziende comprese. Nonostante oggi in commercio vi siano condizionatore sempre più tecnologici e avanzati equipaggiati con dispositivi automatici in grado di limitare l’intervento di pulitura.
I vantaggi sono moltissimi, non solo si può garantire una maggiore durata dell’impianto ma l’aria che si respira è sicuramente più sana e pulita. Con un’invariata efficienza senza ulteriori dispendi energetici, prevenendo spiacevoli e improvvisi danneggiamenti. Eventualmente potete pensare di acquistare a prezzi ottimi modelli sempre più all’avanguardia di climatizzatori su cr-edilizia, azienda leader in questo settore.

Mantenere i climatizzatori puliti e igienizzati significa avere particolare attenzione non solo alla parte interna e ai filtri. In realtà è importante curare regolarmente entrambe le unità. Rispetto agli split interni, facciamo dunque riferimento ovviamente al dispositivo installato nell’ambiente da climatizzare. I filtri, lo scambiatore di calore, compresa la vaschetta di raccolta della condensa.

Quindi come igienizzare i climatizzatori prima dell’estate? La prima cosa ricordatevi sempre di staccare la corrente prima di procede con la pulitura del vostro climatizzatore.

Si tratta di un’operazione semplice che potete tranquillamente fare da soli. Potete subito iniziare eliminando lo sporco maggiore con l’ausilio dell’aspirapolvere, per poi continuare con una pezza bagnata, un po’ di acqua e sapone, senza esagerare. In questo modo potrete rimuovere lo strato di polvere più sottile. Eventualmente è possibile dare una passata con un panno e pochissimo detergente antibatterico.

Per quanto riguarda i filtri, rappresentano probabilmente la parte più importante per garantire un clima sempre sano e aria pulita. In quanto la loro azione è proprio quella di trattenere tutti i microrganismi, come batteri e allergeni, evitandone l’ingresso in casa. Proprio per questo motivo richiedono particolare attenzione. Infatti, per aumentarne l’efficienza, la tecnologia ha comunque permesso di facilitare l’operazione di pulitura dei filtri nei climatizzatori. Sempre più semplici da smontare e igienizzare, basta una passata sotto l’acqua corrente per farli tornare come nuovi.
Non dimenticate che anche i filtri presenti nell’unità esterna dell’impianto tendono a sporcarsi facilmente con polvere e altro, compromettendo la resa del climatizzatore. In questo caso potere utilizzare un compressore, o un pennello, oppure anche un panno umido. Già che ci siete è bene controllare sempre lo stato generale della carrozzeria e le tubazioni del climatizzatore. Soprattutto la parte esterna più esposta agli agenti atmosferici e ai raggi uv, perché in caso di deterioramento è necessario effettuare la sostituzione della coibentazione rovinata, per garantire così la massima efficienza della macchina.

Pubblicato in: tecnologia

Condividi questo articolo

Articoli recenti