LIAM MORÌ A 28 GIORNI:
“NON LUOGO A PROCEDERE”
PER I GENITORI BALLABIESI

BALLABIO – Il GUP del tribunale di Lecco Salvatore Catalano si è pronunciato oggi per il non luogo a procedere nei confronti dei genitori del piccolo Liam, il neonato ballabiese che aveva cessato di vivere il 15 ottobre 2015 ad appena 28 giorni dalla nascita.

Dopo una lunga odissea giudizaria infatti si è giunti alla conclusione che non sia stata accertata una precisa responsabilità in …

TUTTI I PARTICOLARI QUI:

CASO LIAM A BALLABIO, “NON LUOGO A PROCEDERE” NEI CONFRONTI DEI GENITORI

Pubblicato in: Ballabio, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati