BRIANZA/BUTTAFUORI NEI LOCALI
IMPOSTI DALLA ‘NDRANGHETA.
PROCESSO SENZA PARTI LESE

MILANO – Prima udienza nell’aula bunker di Milano per i 18 indagati di ‘Gaia’ che hanno scelto il rito abbreviato. Complessivamente rischiano oltre duecento anni di condanna, con pena massima di 20 anni per quattro di loro.

L’indagine della Dda aveva coinvolto i locali e le discoteche del comasco, dove secondo l’antimafia erano gli ‘ndranghetisti della locale di Seregno ad occuparsi della security.

> CONTINUA A LEGGERE su

 

 

Pubblicato in: Cronaca, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .