“AMORI RIDICOLI”: LA FILOSOFIA
DI MILAN KUNDERA

Milan_KunderaLeggere Milan Kundera dovrebbe essere un obbligo morale, un regalo fatto a noi stessi. In ogni pagina l’autore, nato nel 1929 a Brno, regala al suo pubblico un infinito viaggio all’interno del mondo che descrive. Secondo buona parte della critica, il capolavoro di Kundera è senza alcun dubbio L’insostenibile leggerezza dell’essere: pubblicato per la prima volta in Francia nel 1984, questo romanzo è stato in grado, e lo è tutt’ora, di stregare e appassionare intere generazioni di lettori.

Ma Amori ridicoli non è certo da meno. Attraverso questa raccolta di 7 racconti il piacere e il divertimento sono legati a doppio filo nelle pagine in cui l’autore sfodera il suo talento nell’esprimere sentimenti e sensazioni, nel comunicare col lettore facendolo sentire parte integrante del romanzo.

>> Continua a leggere su “Il fascino degli intellettuali”

 

ifdi fascino banner

 

 

Pubblicato in: Cultura, La Finestra Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati