CONSIGLI DI LETTURA PER L’ESTATE:
“L’AMANTE” DI MARGUERITE DURAS

Proseguono i nostri consigli di lettura per l’estate, realizzati in collaborazione con “Il fascino degli intellettuali“. Oggi è il turno di “L’amante”, imperdibile romanzo della scrittrice francese Marguerite Duras.

lamante durasAvere quindici anni e vivere nella miseria non è per niente facile. Essere figlia di una madre egoista e accentratrice lo è ancora meno, tanto più se si comincia ad essere belle e scappare diventa l’unico modo per evadere da un mondo che non si tollera più. Ma attirare gli sguardi mette in soggezione quando si è appena adolescente, ci si sente esposti al dominio altrui, si rischia di incappare in una storia più grande di sé.

È quanto succede a Marguerite Duras, autrice di un romanzo – L’amante – il cui autobiografismo è ineludibile, ragazza francese nell’Indocina degli anni ’30 che diviene l’amante di un ricco uomo cinese, destando scandalo in una società in cui essere giovani e bianche non sempre è un vantaggio. Notata sulle rive del fiume Mekong, la giovane rimane folgorata da quest’uomo maturo e solo, fagocitato da un padre ingombrante e come lei desideroso d’affetto perché «innamorato in modo abominevole». La Marguerite del romanzo è spaventosamente sola, cresce in un collegio femminile per bambine nate illegittime, qui inizia a provare i primi stimoli sessuali anche sotto forma di un lesbismo latente. L’orientalismo di Saigon prevale sull’Occidente altrettanto malato e stanco e l’amore, la sessualità, la crescita umana oltre che interiore, vengono vissute come scorie malate, sporche. Ma il vero sporco è quello che caratterizza l’animo della madre e del fratello della giovane, gretti a tal punto da non provare sentimenti e perciò ogni via, anche la più immorale, diviene un modo per evadere dal grigiore di un’esistenza misera. La prostituzione diventa per la quindicenne una via di fuga, un atto riprovevole che nasconde, in modo ambiguo, un grande desiderio di tenerezza.

Continua a leggere su “Il fascino degli intellettuali”…

 

ifdi fascino banner

 

 

Pubblicato in: Cultura, La Finestra Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati