“UNA CARNEFICINA AUTORIZZATA”:
14 ANNI FA IL G8 DI GENOVA

g8 genovaCi troviamo a Genova, è il 20 luglio 2001, durante il tristemente celebre G8. Nel cerchio rosso un agente in tenuta anti sommossa schiaccia il viso di Eligio Paoni sul corpo ancora in vita del giovane Carlo Giuliani e gli spezza una mano.

Il fotografo è colpevole di aver immortalato troppo in fretta il massacro al giovane Carlo e paga la sua “imprudenza” non solo diventando protagonista di un macabro spettacolo, ma vedendo distrutta la sua macchina fotografica, custode non solo della libertà d’informazione, ma forse anche di condizioni che i tutori dell’ordine non vogliono far trapelare. Intanto, in quello stesso momento, un giovane si sta dissanguando con una ferita d’arma da fuoco alla testa, il suo cuore sta cessando di battere, e non ci sono ambulanze, medici o soccorsi pronti ad aiutarlo, si preferisce infatti fare scempio del suo corpo. Carlo Giuliani ha solo 23 anni, e li avrà per sempre.

CONTINUA A LEGGERE…

 

ifdi fascino banner

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, La Finestra Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati