BAYERN MONACO/IL CAMMINO
DI UNA FAVORITA IN CHAMPIONS

Torna la Champions e torna anche il Bayern Monaco. Il club tedesco è riuscito a laurearsi alla fine campione di Germania, dopo una lunga cavalcata durante la quale il suo primato è stato messo spesso in dubbio. I bavaresi sono riusciti a chiudere il campionato realizzando precisamente 100 goal. A nulla sono valsi i tentativi del Borussia Dortmund dopo la ripresa della Bundesliga: Lewandowski e compagni hanno regalato al Bayern l’ottavo successo di fila. Il tutto senza perdere di vista l’Europa: al momento, infatti, i bavaresi sono in vantaggio sul Chelsea, battuto a Londra per 0-3 nella gara d’andata degli ottavi di finale.

La prima parte della stagione, invero, aveva visto a sorpresa il Lipsia e il Borussia Mönchengladbach contendersi il titolo, con i campioni in carica in grave crisi. Agli inizi di novembre, il tecnico Niko Kovač ha conosciuto l’esonero e al suo posto è stato ingaggiato Hans-Dieter Flick. Il girone d’andata della Bundesliga si è chiuso addirittura con il Lipsia campione d’inverno. Solo dopo 20 giornate il Bayern è riuscito a riprendersi la vetta della classifica, consolidata fino alla conclusione del torneo. Il Borussia Mönchengladbach, nel frattempo, ha conosciuto un calo di risultati non indifferente, riuscendo a rimanere comunque in zona Champions insieme alle altre pretendenti al titolo nazionale. Già a due giornate dal termine, però, il Bayern Monaco aveva vinto il campionato con 10 punti di vantaggio sul Borussia Dortmund, divenuti 13 nella classifica finale.

Anche nella Coppa di Germania il cammino è stato foriero di successi. Al primo turno l’Energie Cottbus è stato sconfitto per 1-3, mentre nel secondo il Bochum è stato costretto a soccombere per 1-2. Agli ottavi di finale il Bayern ha quindi superato l’Hoffenheim per 4-3, mentre ai quarti la vittoria contro lo Schalke 04 è stata di misura, con un secco 0-1. In semifinale l’Eintracht Francoforte è caduto sul risultato di 2-1 e infine, lo sorso 4 luglio, il Bayern Monaco ha sollevato la coppa battendo per 2-4 il Bayer Leverkusen.

Stella Rossa, Tottenham e Olympiakos sono stati invece gli avversari dei tedeschi nel girone di Champions League, che i bavaresi hanno chiuso facilmente a punteggio pieno. 6 vittorie su 6 e 18 punti frutto di 24 goal realizzati e 5 subiti, con 7 reti rifilate al Tottenham finalista della scorsa edizione nella sola partita d’andata. Considerando che nel match degli ottavi contro il Chelsea il Bayern non incassato goal, la media delle reti al passivo è ben al di sotto del singolo goal a partita. Non solo segna a raffica, ma la squadra di Hans-Dieter Flick subisce anche pochissimo e le quote vincente Champions ne tengono ovviamente conto. Incredibile pensare come questa squadra abbia potuto incontrare difficoltà all’inizio del campionato.

Qualora superasse il Chelsea, in Champions League sarebbe il Napoli o il Barcellona l’avversario del Bayern Monaco nella Final Eight. Si giocheranno delle gare secche ai quarti e in semifinale, in campo neutro, ossia a Lisbona. Ogni formazione potrà modificare fino a 3 nominativi nella propria lista A. Arrivare in finale, quindi, potrebbe risultare persino più semplice per le compagini più esperte, ma non si escludono sorprese. Il Bayern, però, non solleva la coppa dalle grandi orecchie dal 2013. La fame di vittorie è indiscussa.

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti