COME COMBATTERE IL CALDO
IN CASA IN ESTATE?

Ogni anno soffri le ondate di caldo estivo che rendono la tua casa inabitabile? Esistono molti modi per mantenere in casa temperature piacevoli per tutto il giorno anche quando da diversi giorni sul termometro fuori vedi valori prossimi ai quaranta gradi.

La soluzione più semplice: L’oscuramento interno

Soprattutto negli ambiente moderni, che hanno grandi porte-finestre e lucernari, i raggi solari diretti possono far aumentare rapidamente la temperatura. Le singole stanze si trasformano così in una serra.

L’opzione più conveniente è probabilmente l’oscuramento interno delle finestre. Esistono tre soluzioni efficaci – tende oscuranti, tapparelle e avvolgibili. Tutte e tre le opzioni impediscono ai raggi di attraversare la finestra penetrando all’interno e, quindi, aiutano a trattenere le temperature più alte soltanto vicino alla finestra.

La protezione, però, non è al 100%. Nessuna di queste opzioni, infatti, impedisce ai raggi del sole di attraversare la vetrata. La temperatura ambientale, quindi, salirà comunque anche se a un ritmo più lento.

La soluzione più efficace: Oscuramento esterno

La soluzione migliore in termini di rapporto prezzo/risultato è probabilmente l’oscuramente esterno delle finestre. Preparati in questo caso a interventi strutturali sull’immobile per importi di diverse centinaia di euro. Ma la tua ricompensa sarà un vero sollievo.

L’oscuramento esterno, infatti, assicura che i raggi non penetrino affatto attraverso le finestre. In questo modo si evita l’effetto serra mantenendo all’interno la casa piacevolmente fresca.

Puoi scegliere tra due opzioni:

  • avvolgibili esterni
  • tapparelle esterne

Entrambe le opzioni hanno caratteristiche leggermente diverse e dipende da te quale tecnologia preferisci. In nessun caso non ti pentirai dell’investimento.

Anche gli edifici non coibentati possono rappresentare un problema.

L’isolamento termico non serve soltanto in inverno. Così come durante i mesi freddi serve a riscaldare in modo più efficiente, l’isolamento permette di mantenere in estate temperature più basse all’interno della stanza.

Oltre all’isolamento dei muri esterni, sono di aiuto anche le guarnizioni delle finestre e altri piccoli interventi con cui impedire alla torrida calura estiva di penetrare nelle tue stanze.

Sai come ventilare correttamente?

Ma una corretta ventilazione è anche correlata allo scambio d’aria tra l’interno e l’esterno. Se non abiti in un edificio di nuova costruzione con unità di recupero che risolverà tutto al posto tuo, dovrai imparare quando tenere le finestre aperte e quando invece tenerle chiuse.

Molte famiglie, infatti, lasciano le finestre spalancate nei torridi giorni estivi. Ma se fuori sono 35 gradi, aprendo le finestre non farai altro che portare la stessa temperatura anche dentro casa. Per mantenere il fresco all’interno della casa, le finestre devono rimanere chiuse durante il giorno.

Fai circolare l’aria durante la notte quando le temperature scendono fino a venti gradi, anche nei giorni più caldi. Questo è il momento perfetto per ventilare e, quindi, anche per rinfrescare i tuoi ambienti. Insieme agli altri consigli di questo articolo, se poi al mattino chiuderai le finestre, manterrai in casa temperature piacevoli per tutto il giorno.

 

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 022022 .