COMO-LECCO ELETTRIFICATA,
L’M5S: “DOPO LE SOLLECITAZIONI,
FINALMENTE RISPOSTE. SALVINI
ORA NON DISPERDA LE RISORSE”

MILANO – Stamattina, durante la seduta odierna del consiglio regionale, il consigliere del M5s Raffaele Erba ha presentato un’interrogazione per conoscere lo stato di avanzamento del progetto alla luce delle recenti dichiarazioni del Ministro Salvini – che ha messo in dubbio la realizzazione di molte opere pubbliche finanziate dal PNRR – generando timori sulla elettrificazione della linea ferroviaria Como-Molteno-Lecco.

Erba dichiara: “Dopo la richiesta di audizione di settembre caduta nel vuoto in cui chiedevo conto sullo stato di avanzamento dell’opera e dopo varie sollecitazioni, oggi attraverso un’interrogazione in aula abbiamo ricevuto finalmente delle risposte. Dopo mesi abbiamo una dichiarazione di Regione Lombardia che mette nero su bianco su quello che dovrà essere l’avanzamento lavori e che pone le seguenti tappe: la progettazione dovrebbe concludersi entro aprile 2023, poi si potranno avviare verifiche progettuali. L’avvio dei lavori è previsto per l’inizio del 2025 e la conclusione dell’elettrificazione entro il 30 giugno 2026. Il costo è pari a circa 80 milioni. A fronte di queste parole abbiamo rinnovato la nostra esortazione a rispettare i tempi e a non disperdere le preziose risorse che con tanta fatica l’ex presidente Conte ha ottenuto dall’Europa”.

“Ora non ci sono più scuse – conclude Erba -, il Ministero delle Infrastrutture e Regione Lombardia sono entrambi espressione della stessa maggioranza. L’elettrificazione della linea ferroviaria Como-Molteno-Lecco è un’opportunità troppo grande per il nostro territorio, non soltanto per i pendolari ma anche per il turismo. Ulteriori tentennamenti di Regione Lombardia confermerebbero per l’ennesima volta lo scarso interesse verso questa infrastruttura già dimostrato in passato”.

Pubblicato in: Economia, lavoro, politica, Viabilità Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati