PLASTICA DA ABBANDONARE
E BIOEDILIZIA: COME VIVERE
IN MODO ECO-FRIENDLY

Oggi, fra i temi più cari all’intera comunità globale, si trovano senza ombra di dubbio la sostenibilità e il rispetto delle esigenze del pianeta. Non a caso, sono numerosi i trend green che si sono diffusi a macchia d’olio, come ad esempio l’abbandono della plastica in favore del vetro o di altri materiali, oppure la bioedilizia, che mira alla costruzione di case a basso impatto ambientale.

L’importanza del green e le abitudini verdi da adottare

L’ecosostenibilità altro non è che un insieme di ruotine virtuose e di abitudini che ogni cittadino coscienzioso dovrebbe adottare. Abitudini che hanno un peso determinante dentro e fuori casa e che richiedono molta attenzione anche quando si frequentano ambienti esterni, come le strade e il posto di lavoro. È ad esempio importante diminuire le emissioni nocive nell’atmosfera, rinunciando ove possibile all’auto e prendendo i mezzi pubblici. Le alternative più green in termini di mobilità sono le biciclette classiche, insieme ai mezzi elettrici (come le auto, gli scooter e i monopattini).

Anche le mascherine dovrebbero essere sostenibili, come quelle lavabili, per ridurre la produzione di rifiuti. Se si è proprietari di una startup o di una attività commerciale, l’ideale è renderla eco-friendly anche grazie all’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili. Ci si può rivolgere ad aziende come Acea, per citarne una, che mette a disposizione offerte luce business specifiche per le aziende. E a proposito di aziende: in ufficio è fondamentale fare la raccolta differenziata dei rifiuti, proprio come a casa, e fare attenzione a non abusare della carta, un bene molto prezioso. In tal senso basta sfruttare gli archivi digitali in cloud per la conservazione dei documenti.

Le piccole accortezze quotidiane per non pesare sull’ambiente

È fondamentale usare in modo accorto le risorse energetiche come il gas e l’elettricità, ma soprattutto evitare gli sprechi d’acqua, già tanti a causa dei numerosi problemi alla rete idrica. Le risorse idriche sono il bene più prezioso offerto dal nostro pianeta e devono essere protette e rispettate, ad esempio chiudendo i rubinetti quando ci si rade o ci si lava i denti, oppure riducendo il tempo delle docce. No alla plastica, sia se si parla delle bottiglie che se si fa riferimento ai sacchetti della spesa, che possono essere sostituiti facilmente con le shopper in tela, ovviamente sostenibili e riutilizzabili.

Attenzione anche agli sprechi alimentari, da evitare ad ogni costo, e allo shopping compulsivo. Meglio optare per il riuso dei vecchi oggetti o per l’acquisto di prodotti vintage, ad esempio presso i mercatini. Ritornando alle buone abitudini green a tavola, è importante ridurre il consumo di carne, per una questione di emissioni di CO2. Si suggerisce inoltre di consumare frutta e verdura biologiche e di stagione, evitando i pasti confezionati. Una menzione speciale la merita anche la bioedilizia: si tratta di un settore che purtroppo in Italia non vive ancora un momento particolarmente positivo e che richiede dunque maggiori attenzioni. Grazie alla bioedilizia, infatti, è possibile costruire delle case rispettose dell’ambiente, sostenibili e a impatto zero.

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti